26 lug 2022

PRONTI PER IL RALLY LANA È arrivato il momento della gara di casa. Tra venerdì 29 e sabato 30 luglio si correrà l’edizione numero 35 del RallyLana che quest’anno è entrato a far parte del CIRA, Campionato Italiano Rally Asfalto, la seconda serie per importanza del rallismo italiano. Una promozione che implica un aumento dei chilometri di prova speciale rispetto agli anni passati a fronte della presenza di alcuni tra i maggiori interpreti della specialità. Come già accaduto per il Rally della Lana storico, la scuderia Biella Motor Team è pronta a giocarsi le sue carte. Il primo equipaggio a partire, con il numero 21 sulle fiancate, è quello formato da Stefano Serini e Nicolò Gonella con una Hyundai i20 di classe R5. Con il 25 torna alle gare, dopo una lunga pausa, Omar Bergo che sarà affiancato da Alessandro Mattioda. La vettura scelta è una delle più iconiche della specialità, la Renault Clio Maxi di classe K11. Un’altra Clio, stavolta di classe Super 1600, è invece l’auto con cui si presentano Massimo Lombardi ed Erika Bologna, reduci da successo al Casentino, in Toscana, di due settimane fa: il loro numero è il 27. Una Peugeot 208 GT Line di classe Rally4 è invece la vettura (numero di gara 55) scelta da Andrea Bertoli ed Edoardo Bertella. Nella stessa classe Andrea Viola naviga Fabrizio Babando su un’altra 208 che ha il numero 52. Nella combattuta classe N3, con una Renault Clio RS, troviamo invece Lorenzo Griffa e Nicolino Crevani che partono con il numero 75. Tre numeri dopo sarà la volta degli esperti Paolo Colombo e Giuliano Santi, pure loro con una Clio. Tra le Suzuki Swift Sport Hybrid in gara per la supremazia nel trofeo a loro dedicato, c’è anche quella di Alessandro Forneris (numero 86) che, come nelle altre gare della stagione, si affida all’esperienza del navigatore Luigi Cavagnetto. Stessa cosa nel Trofeo Renault Clio. Con la vettura francese di classe Rally5 ci sarà, numero di gara 95, Matteo Zanetti che navigherà Andrea Bonfanti. Altra Clio, stavolta in classe Racing Start 2.0, per Michael Vallese e Simone Ielasi che partiranno con il numero 112. In classe N2, invece, si sono iscritti Samuele Benetasso e Valentina Grassone che sulle fiancate della loro Peugeot 106 S16 hanno il numero 126. Nella stessa classe, con il 129, sempre con una Peugeot 106, parte il navigatore Nicolò Bertella che affianca Luca Bidese. Stessa classe e stessa vettura per Alessandro Colombo e Matteo Grosso che avranno il numero 132. Venerdì 29 il rally prenderà il via alle 21 di venerdì da piazza Martiri della Libertà a Biella e la “battaglia” si aprirà subito con la prova in notturna “Città di Biella” che unisce le PS del Santuario di Oropa e del Tracciolino già disputate negli anni scorsi. Sono 23,5 chilometri impegnativi da affrontare alla luce dei fari che daranno la prima classifica della gara. Il giorno dopo si riparte alle 7.56. I concorrenti affronteranno per due volte altre tre prove: la “Bielmonte” di 10,4 km con partenza da Rosazza, la classica “Ailoche” di 11,5 km e l’immancabile “Curino” che in questa versione misura 13,35 km. Arrivo finale in Piazza Martiri della Libertà a Biella a partire dalle 17.01.
ITALMOTORMEDIA
GDL

20 lug 2022

VITTORIA PER LOMBARDI-BOLOGNA Secondo posto di classe Super 1600 nel Trofeo Maremma, terzo posto al Rally del Taro. I tempi erano ormai maturi per la vittoria e finalmente Massimo Lombardi ed Erika Bologna centrano un bel successo tra le vetture di classe Super 1600 nel Rally del Casentino in Toscana, terza prova dell’International Rally Cup. L’equipaggio della scuderia Biella Motor Team con la Renault Clio Super 1600 ha disputato una gara superlativa che non ammette repliche, lasciando a debita distanza gli avversari. Per i due biellesi, che hanno concluso al ventiseiesimo posto della classifica generale, è arrivato anche il successo in Gruppo RC3N. Il Rally del Casentino si è disputato sabato 16 luglio con partenza ed arrivo a Bibbiena (AR), in programma c’erano sette prove speciali.
ITALMOTORMEDIA
GDL

14 lug 2022

 

LOMBARDI, TRASFERTA IN TOSCANA Dopo il Rally Lana Storico, prova del Campionato italiano rally auto storiche, la scuderia Biella Motor Team si sta preparando per l’altra gara di casa, il Rally Lana riservato alle vetture moderne in programma per il 29-30 luglio, che quest’anno è salito di categoria ed è entrato a fare parte del CIRA, ovvero del Campionato Italiano Rally Asfalto. Nel frattempo, si continua a correre in altre zone d’Italia. Massimo Lombardi ed Erika Bologna in questo week end saranno impegnati in Toscana nel Rally del Casentino, terza prova dell’International Rally Cup. L’equipaggio biellese, come nei due precedenti appuntamenti della serie, disporrà di una Renault Clio Super 1600. Il Rally del Casentino si correrà sabato 16 luglio con partenza ed arrivo a Bibbiena (AR), in programma sette prove speciali.
ITALMOTORMEDIA
GDL

24 giu 2022

GARA DI CASA POSITIVA PER LA BIELLA MOTOR TEAM Una gara difficile, sia per le insidie delle strade che per il grande caldo, ma la scuderia Biella Motor Team ha saputo tenere duro con i suoi equipaggi e portando a casa il secondo posto nella speciale classifica per scuderie. Parliamo del Rally Lana Storico, prova del Campionato italiano rally auto storiche che sabato 18 giugno si è corso sulle strade di casa nelle valli attorno a Biella. In una gara con un parco partenti qualificato i migliori sono stati Andrea Gibello e Lorenzo Pontarollo con la Ford Sierra Cosworth che hanno chiuso all’undicesimo posto assoluto, ad una manciata di secondi dalla top ten. Per loro anche un positivo secondo posto di classe. Gara da applausi anche per Walter Anziliero e la figlia Alyssa, al debutto come navigatrice nei rally, che hanno portato la loro Ford Escort al quindicesimo posto assoluto ed al secondo di classe. Sono invece arrivati quinti nella loro classe d’appartenenza e ventitreesimi assoluti, Stefano Canova e Matteo Zanetti che, come sempre, si sono presentati al via su una suggestiva Audi Quattro. Subito dietro di loro nella generale la Renault 5 GT Turbo dei fratelli Michele e Lorenzo Griffa che, come spesso ci hanno abituati, con una gara magistrale sono andati a vincere la loro classe. A seguire un altro equipaggio della scuderia biellese, quello formato da Claudio Bergo e Maurizio Trombini con la loro Toyota Celica ST165 che si sono piazzati quarti di classe. Edoardo Bertella, navigatore su una Volkswagen Golf GTI di Massimo Giudicelli, è finito ventottesimo assoluto portando a casa la coppa per il secondo posto di classe. Trentesimi assoluti e sesti in una classe ricca di protagonisti, è questo il risultato di Stefano Prosdocimo e Diego Pontarollo con una Porsche 911 Carrera RS. Nella stessa classe sono arrivati subito dopo il rientrante Mauro Patrucco ed il navigatore Roberto Aresca che hanno portato la Porsche 911 SC al trentatreesimo posto della generale. Terzo posto di classe e quarantanovesimo assoluto per la Peugeot 309 GTI di Primino Clerico ed Enrico Friaglia. L’Autobianchi A112 Abarth di Pietro Colla ed Andrea Galantucci, che sono arrivati quarti di classe, è finita cinquantatreesima assoluta. L’amaro elenco dei ritiri comprende la BMW M3 di Ivo Frattini e Luca Ferraris, la Ford Sierra Cosworth su cui Paolo Ferraris dettava le note a Luca Ferrero, la Peugeot 309 GTI di Paolo Colombo ed Alberto Galli e l’A112 Abarth di Alberto Corsi e Veronica Gaioni. Non hanno visto l’arrivo anche la Lancia Delta Integrale 16V di William Bianchi e Daniele Ciamparini, la Porsche 911 SC di Franco Vasino e Pamela Mirani e la Renault 5 GT Turbo di Andrea Perla e Domenico Saltarella. Nel Trofeo A112, che partiva in coda al rally, l’unico ad essere arrivato in fondo – quinto assoluto – è stato il navigatore Luigi Cavagnetto affiancato a Massimo Gallione, si sono fermati anzitempo l’altro navigatore Alessandro Rappoldi (con Paolo Raviglione) e Maurizio Ribaldone che correva con Guido Zanone. Nella gara di regolarità sport buona prova di Enrico ed Elizabeth Lavino Zona con la Porsche 911 che hanno chiuso quattordicesimi assoluti e quinti nell’ottavo raggruppamento. Posizione numero 23 per Michael Vallese e Simone Ielasi con una Peugeot 205 GTI, settimi nel nono raggruppamento. Non hanno visto l’arrivo Michele Pavan e Cristian Coggiola (Ford Escort 1.6 XR3). Una nota particolare va al servizio di hospitality della scuderia presso il riordino al centro commerciale “Gli Orsi” di Biella, un prezioso punto di riferimento per piloti e navigatori durante la gara.
ITALMOTORMEDIA
GDL

14 giu 2022

PRONTI PER LA GARA DI CASA È l’ora della prima delle gare di casa per la scuderia Biella Motor Team. Otto prove speciali, concentrate nella giornata di sabato 18 giugno, daranno vita all’edizione numero 11 del Rally Lana Storico. La gara di Biella, che avrà ancora il Centro commerciale “Gli Orsi” come cuore nevralgico, è il quinto degli otto appuntamenti del Campionato italiano rally auto storiche. Al seguito del rally i protagonisti del Campionato italiano regolarità a media e gli equipaggi iscritti alla prova di regolarità sport. La scuderia Biella Motor Team non poteva mancare nella gara di casa ed infatti saranno numerosi gli equipaggi al via, supportati dal sempre prezioso servizio di hospitality, punto d’appoggio per piloti e navigatori durante le pause della gara. I primi a partire sono Andrea Gibello e Lorenzo Pontarollo con la Ford Sierra Cosworth numero 20, subito dietro la Lancia Delta Integrale 16V di William Bianchi e Daniele Ciamparini. Il numero 25 è stato assegnato a Ivo Frattini e Luca Ferraris, BMW M3, che saranno seguiti da Claudio Bergo e Maurizio Trombini con la loro Toyota Celica ST165. Il numero 28 è quello della Ford Escort di Valter Anziliero che porta al debutto nei rally la figlia Alyssa. Gradito ritorno alle gare per Mauro Patrucco, numero 30, che ha scelto Roberto Aresca per leggergli le note nell’abitacolo della Porsche 911 SC. Una Carrera RS è invece la Porsche di Stefano Prosdocimo e Diego Pontarollo a cui è stato assegnato il 34. Cinque numeri dopo partirà il navigatore Edoardo Bertella che, su una Volkswagen Golf GTI, leggerà le note a Massimo Giudicelli. Con il 44 il navigatore Paolo Ferraris che affiancherà Luca Ferrero su una Ford Sierra Cosworth. Il 49 invece identifica l’Audi Quattro di Stefano Canova e Matteo Zanetti, due numeri dopo partiranno Paolo Colombo ed Alberto Galli con una Peugeot 309 GTI. Il 53, invece, è il numero della Porsche 911 SC di Franco Vasino e Pamela Mirani. Bisogna poi scendere al numero 71 per trovare la Renault 5 GT Turbo di Michele Griffa e Lorenzo Griffa, con il 79 c’è la Peugeot 309 GTI di Primino Clerico ed Enrico Friaglia. Il 94 è stato assegnato ad Andrea Perla e Domenico Saltarella, Renault 5 GT Turbo, cinque numeri dopo troviamo l’Autobianchi A112 Abarth di Pietro Colla ed Andrea Galantucci. Con un’altra A112, ed il numero 105, ci sono poi Alberto Corsi e Veronica Gaioni. Nel Trofeo A112, che parte in coda al rally, ci sono il navigatore Luigi Cavagnetto (numero 207) affiancato a Massimo Gallione, l’altro navigatore Alessandro Rappoldi (con Paolo Raviglione ed il numero 210) e poi Maurizio Ribaldone e Guido Zanone con il 216. La Biella Motor Team sarà al via anche della gara di regolarità sport con i suoi equipaggi. I primi a partire, numero 305, sono Michael Vallese e Simone Ielasi con una Peugeot 205 GTI mentre Enrico Lavino Zona e Francesco Lavino Zona hanno scelto una Porsche 911, il loro numero di gara è il 317. Al via anche Michele Pavan e Cristian Coggiola (Ford Escort 1.6 XR3 numero 319).
ITALMOTORMEDIA
GDL

10 giu 2022

VITTORIA AD AOSTA Bilancio in chiaro scuro quello della scuderia Biella Motor Team al Rally della Valle d’Aosta, una delle gare più apprezzate dagli appassionati, che il 5 giugno è tornato dopo dieci anni di assenza. Le note positive sono quelle di Saverio Alessandro ed Eraldo Botto che, con una gara attenta e intelligente, hanno portato a casa il successo in classe RS 2.0 con la loro Renault Clio RS. Alessandro Paiola e Andrea Viola, Fiat Grande Punto classe RSTB 1.4 Plus, stavano disputando una buona gara quando sono stati costretti a fermarsi a causa della rottura dei freni. Quarantesimo assoluto e settimo di classe Rally4 il navigatore Alessandro Rappoldi che era al fianco di Giovanni Bausano su una Peugeot 208. Diciassettesima nella stessa classe e sessantunesima assoluta Martina Decadenti che correva con Stefano Valieri su un’altra vettura francese. Nel finale, invece, si è ritirata Veronica Gaioni che correva al fianco di Stefano Filisetti su una Peugeot 106 Rallye di classe A6. Buone notizie anche dalla specialità slalom. Alla Susa-Moncenisio, uno degli appuntamenti più importanti della stagione, Giuseppe Pera con la sua Renault 5 GT Turbo ha ottenuto una buona diciannovesima piazza assoluta con il secondo posto di classe S7.
ITALMOTORMEDIA
GDL

03 giu 2022

SI TORNA IN VALLE Domenica 5 giugno, a dieci anni di distanza dall’ultima edizione, si corre il Rally della Valle d’Aosta, una delle gare più apprezzate e cariche di storia del panorama rallistico italiano. La scuderia Biella Motor Team sarà presente con il navigatore Alessandro Rappoldi, al via con il numero 70 nell’affollata classe Rally4 al fianco di Giovanni Bausano su una Peugeot 208, stessa classe di Martina Decadenti che leggerà le note a Stefano Valieri, in gara con il numero 82 su un’altra vettura francese. Con il 135 c’è Veronica Gaioni, al fianco di Stefano Filisetti. Correrà con una Peugeot 106 Rallye di classe A6. In classe RSTB 1.4 Plus correranno invece Alessandro Paiola e Andrea Viola. La loro Fiat Grande Punto avrà il numero 146 e partiranno appena prima di Saverio Alessandro ed Eraldo Botto che sono iscritti in classe RS 2.0 con una Renault Clio RS. Nello scorso weekend in provincia di Vicenza si è corso il Rally Campagnolo, prova di Campionato italiano rally auto storiche. Purtroppo la gara è stata interrotta dopo quattro delle otto prove previste per la morte di un pilota locale, a causa di un malore improvviso. Al momento dello stop Andrea Gibello in coppia con Lorenzo Pontarollo con la Ford Sierra Cosworth del 4° Raggruppamento erano ventiquattresimi assoluti e undicesimi di classe mentre Stefano Prosdocimo e Diego Pontarollo, Porsche 911 Carrera del 2° Raggruppamento, occupavano la cinquantaquattresima posizione assoluta, settima di classe. Già ferma, purtroppo, nelle prime battute la Autobianchi A112 Abarth di Maurizio Ribaldone e Guido Zanone. Per quanto riguarda le auto moderne al Rally del Taro, seconda prova della serie IRC, in provincia di Parma, Massimo Lombardi ed Erika Bologna a bordo della loro Renault Clio Super 1600, pur con qualche problema nella scelta delle gomme a causa delle condizioni meteo, sono giunti terzi di classe S1600 – e trentunesimi assoluti – raccogliendo punti preziosi in ottica campionato. Però per Massimo ed Erika la “vittoria” più bella è stata prestare soccorso, con altri tre equipaggi, ad un Ufficiale di gara colto da malore durante la PS6. Un intervento fondamentale per la sua vita in attesa dell’arrivo del personale medico.
ITALMOTORMEDIA
GDL

26 maggio 2022

PRONTI PER TARO E CAMPAGNOLO Continua senza sosta l'attività della scuderia Biella Motor Team. Domenica scorsa piloti e navigatori del sodalizio biellese erano impegnati in terra astigiano per il Rally de Il Grappolo, prova di Coppa Italia Prima Zona. Buono il risultato ottenuto, dopo quello del Valli ossolane, dal Presidente Mattia Vescovo in coppia con Andrea Viola: sulla nuova Renault Clio hanno ottenuto un positivo secondo posto di classe RS 2.0. Altro secondo posto, stavolta di classe A6, per Samuele e Davide Pochettino, in gara con una Peugeot 106 Rallye. Non è andata altrettanto bene al navigatore Paolo Ferraris che faceva coppia con Damiano Arena su una Peugeot 106 Rallye: hanno dovuto alzare bandiera bianca sulla penultima speciale della gara. In questo weekend tornano in gara i piloti delle storiche per il Rally Campagnolo in Veneto, prova di Campionato italiano della specialità. Al via il presidente dell’Aci Biella Andrea Gibello in coppia con Lorenzo Pontarollo con la consueta Ford Sierra Cosworth del 4° Raggruppamento mentre Stefano Prosdocimo e Diego Pontarollo si affidano a una Porsche 911 Carrera del 2° Raggruppamento. Tra le Autobianchi A112 Abarth che concorrono nel trofeo a loro riservato troviamo poi Maurizio Ribaldone e Guido Zanone. Per quanto riguarda le auto moderne all’emiliano Rally del Taro, seconda prova della serie IRC, la Biella Motor Team presenta Massimo Lombardi ed Erika Bologna a bordo della loro Renault Clio Super 1600 con cui cercheranno di ottenere un risultato di valore con un occhio alla classifica del Trofeo.
ITALMOTORMEDIA
GDL

04 maggio 2022

UN VALLI OSSOLANE DA RICORDARE Ancora una volta il Rally Valli Ossolane, che si è disputati tra sabato 30 aprile e domenica 1° maggio non ha tradito le attese regalando emozioni e divertimento. La scuderia Biella Motor Team si è ben comportata con i suoi equipaggi: i primi nella classifica generale sono Stefano Serini e Luca Ferraris che, con la loro Mitsubishi Lancer Evo IX, hanno chiuso ventisettesimi e soprattutto primi di classe N4. Silvio Bertacco e Paola Moia si sono piazzati quarti in A6 con una Peugeot 106 Rallye e ottantesimi nella assoluta, quattro posizioni davanti a Martina Decadenti che correva in classe Rally4, con Sergio De Leo su una Peugeot 208 VTi. Altro quarto posto di classe, stavolta in Rally5, è quello ottenuto da Andrea Bertoli ed Edoardo Bertella, al via con una Renault Clio RS. Sono ottantottesimi nella finale. Posizione numero 104 e buon terzo posti di classe RS2.0 per il presidente Mattia Vescovo che assieme ad Andrea Viola portava al debutto una Renault Clio RS. Un altro “bronzo” quello ottenuto in N1 da Alessandro Colombo ed Alberto Galli con la loro Peugeot 106 Rallye, rallentata da vari problemi. All’arrivo sono 119esimi. Poca fortuna per il navigatore Paolo Ferraris, con Damiano Arena su una Fiat Panda Kit, così come per Alberto Corsi e Veronica Gaioni, fermati da un problema alla loro Peugeot 106 Rallye. Biella Motor Team protagonista anche con le auto storiche al Valsugana Historic Rally in Trentino. Buona posizione numero 24 per Luca Valle e Cristiana Bertoglio praticamente al debutto con la nuova Porsche 911 SC del 3° Raggruppamento con cui sono arrivati quarti di classe, stesso risultato per Diego Pontarollo ed Ermanno Caporale (Opel Kadett GSi del 4° Raggruppamento) che hanno chiuso trentacinquesimi assoluti. Nel prossimo week end la scuderia sarà protagonista nella mitica Targa Florio, prova del Campionato italiano. Con il numero 70, al fianco di Alessandro Forneris, c’è il navigatore Luigi Cavagnetto che partecipa con una Suzuki Swift Sport Hybrid. Nel rally per auto storiche la Biella Motor Team schiera la Porsche 911 SC del 3° Raggruppamento di Franco Vasino e Paolo Ferraris.
ITALMOTORMEDIA
GDL

27 apr 2022

PRONTI PER IL VALLI OSSOLANE Una gara di grande tradizione, il Rally Valli Ossolane che si correrà tra sabato 30 aprile e domenica 1° maggio e che ha il compito di aprire la Coppa Rally 1ª Zona. La gara che si disputa sulle strade più settentrionali del Piemonte da sempre attira numerosi piloti, ammaliati dalla difficoltà delle strade e dal calore dell’appassionato pubblico che incita gli equipaggi in gara. La Biella Motor Team non poteva mancare all’appuntamento, fiduciosa di ottenere qualche risultato di rilievo. I primi a partire, con il numero 37, sono Stefano Serini e Luca Ferraris che, con la loro Mitsubishi Lancer Evo IX, punteranno al successo in classe N4 e ad una buona posizione nella generale. Con l’87, in classe Rally4, corre Martina Decadenti che detterà le note a Sergio De Leo su una Peugeot 208 VTi. Il 125 invece è stato assegnato alla Renault Clio RS di classe Rally5 di Andrea Bertoli ed Edoardo Bertella mentre Silvio Bertacco e Paola Moia lotteranno in classe A6 con una Peugeot 106 Rallye, il loro numero è il 138. Poco dopo, con il 143, farà il suo ritorno alle gare il presidente della scuderia Mattia Vescovo che dividerà con Andrea Viola l’abitacolo di una Renault Clio RS di classe RS2.0. Quattro numeri dopo partirà il navigatore Paolo Ferraris che correrà al fianco di Damiano Arena su una Fiat Panda Kit di classe A5. L’affollata classe N2, invece, vedrà al via Alberto Corsi e Veronica Gaioni, numero di gara 161, che saranno della partita con una Peugeot 106 Rallye. Punteranno alla supremazia in classe N1, invece, Alessandro Colombo ed Alberto Galli con il numero 186 sulle fiancate della loro Peugeot 106 Rallye. La Biella Motor Team sarà impegnata anche con il settore delle auto storiche al Valsugana Historic Rally che si corre sulle strade del Trentino. Con il numero 39 partono Luca Valle e Cristiana Bertoglio con la nuova Porsche 911 SC del 3° Raggruppamento mentre Diego Pontarollo naviga Ermanno Caporale su una Opel Kadett GSi (numero di gara 58) del 4° Raggruppamento.
ITALMOTORMEDIA
GDL

07 apr 2022

PROFUMO TRICOLORE È un nome leggendario, quello del Rally di Sanremo. Una gara dal grande fascino che per tanti anni è stata valida per il Campionato del mondo. Da alcune stagioni l’appuntamento ligure è prova del Campionato italiano ma mantiene immutata la sua magia. Nell’edizione di quest’anno c’è anche la scuderia Biella Motor Team che punta a ottenere risultati di prestigio. Il navigatore Luca Ferraris farà coppia, come lo scorso anno, con il torinese Matteo Ceriali: a bordo di una Renault Clio Rally 5 punteranno a fare bene nella prova d’apertura del Campionato Junior. Stesse ambizioni nel Trofeo Suzuki per l’altro navigatore Luigi Cavagnetto, in gara con Alessandro Forneris su una Suzuki Swift Sport Hybrid. Risultati altalenanti lo scorso week end nel Rally Team 971, prova d’apertura della Coppa Rally di zona, che partiva ed arrivava a Settimo Torinese. Nel rally moderno il miglior risultato è quella del navigatore Luca Ferraris affiancato a Matteo Ceriali su una Renault Clio di Rally5: hanno chiuso tredicesimi assoluti finendo per appena 1”2 secondi di classe. Piazza d’onore, in classe N3, anche per William Valetti e Vanessa Lai che, con una Renault Clio RS, hanno finito ventinovesimi. Ancora una vittoria, invece, in classe N1 per Alessandro Colombo e Matteo Grosso con la Peugeot 106 Rallye, trentanovesimi nella generale proprio davanti ad Alessandro Paiola e Andrea Viola che portano a casa la vittoria in classe RSTB1.4 Plus con la loro Fiat Grande Punto. Cinquantesimi, e quinti di classe N2 con una Citroën Saxo VTs, Stefano Brancalion e Matteo Zanetti. Nel rally per auto storiche hanno visto l’arrivo solo Claudio Bergo e Maurizio Trombini con la Toyota Celica ST165 che, dopo qualche problema nelle fasi iniziali, si sono piazzati ottavi assoluti e quarti del 4° Raggruppamento. Costretti al ritiro, quando si stavano mettendo in evidenza, Andrea Gibello e Lorenzo Pontarollo con la Ford Sierra Cosworth del 4° Raggruppamento così come Ivan Fioravanti e Simone Bottega sulla Ford Escort RS MK2. Gara conclusa anzitempo anche per il navigatore Paolo Ferraris che affiancava Luca Ferrero su una Ford Sierra Cosworth, per la Porsche 911 Carrera RS di Stefano Prosdocimo e Diego Pontarollo e per la piccola Autobianchi A112 Abarth di Alberto Corsi e Veronica Gaioni. Nella gara di regolarità sport bene Massimo Becchia e Brisen Xhakoni , terzi assoluti con una Lancia Delta 4WD mentre Michele Pavan e Cristian Coggiola, Ford Escort XR3, hanno chiuso ottavi. Per entrambi gli equipaggi secondo posto nel proprio raggruppamento. A Follonica per il Trofeo Maremma, prova d’apertura dell’International Rally Club, c’erano Massimo Lombardi ed Erika Bologna. Contro avversari di valore hanno chiuso ventiduesimi portando la loro Renault Clio Super 1600 al secondo posto di classe, raccogliendo punti preziosi in ottica campionato.
ITALMOTORMEDIA
GDL

30 mar 2022

LOMBARDI-BOLOGNA NELL’INTERNATIONAL RALLY CUP La stagione 2022 segna, per l’esperto pilota biellese Massimo Lombardi, il ritorno nella serie International Rally Cup che in passato gli ha regalato parecchie soddisfazioni. Assieme ad Erika Bologna prenderà parte alla serie articolata su quattro appuntamenti: il Trofeo Maremma, in programma a Follonica (GR) il 2-3 aprile, il Rally del Taro in provincia di Parma in calendario tra il 28 ed il 29 maggio, il Rally del Casentino che si correrà in Toscana tra il 15 ed il 16 luglio ed infine il Rally Città di Bassano in Veneto del 28-29 ottobre. L’equipaggio della scuderia Biella Motor Team ha deciso di correre con la Renault Clio Super 1600, vettura che il pilota biellese conosce bene, dell’alessandrina Pool Racing. A metà marzo Lombardi-Bologna l’hanno testata al Rally Vigneti Monferrini vincendo la classe S1600 ma soprattutto tornando a casa con sensazioni positive. Dice Massimo Lombardi: «Conosco bene la serie IRCUP e conosco bene il livello degli avversari che mi troverò di fronte ma sono fiducioso e convinto di fare bene. È la decima stagione che disputo nell’International Rally Cup ed ho già vinto tre volte la classifica finale della classe Super 1600. Ovviamente punto al poker ... non sarà facile battere concorrenti agguerriti e molti bravi ma faremo del nostro meglio. Ringrazio tutti gli sponsor, la Pool Racing e la scuderia Biella Motor Team che hanno reso possibile la partecipazione a questo campionato».
ITALMOTORMEDIA
GDL

30 mar 2022

PRONTI PER IL TEAM 971 È l’edizione numero 48 del Rally Team 971 quella che si disputerà tra sabato 2 e domenica 2 aprile avendo Settimo Torinese come centro nevralgico. La scuderia Biella Motor Team non poteva mancare ad una classica del rallismo piemontese ed infatti si presenterà in forze nelle tre competizioni previste: il rally per auto moderne, quello per auto storiche e la regolarità sport. Il programma prevede per sabato le verifiche di vetture ed equipaggi ed il test delle vetture in assetto da gara mentre la corsa, tre prove da ripetere due volte, si svilupperà nella giornata di domenica. I primi a partire sono William Valetti e Vanessa Lai che, con il numero 38 sulle fiancate della loro Renault Clio RS, cercheranno un posto al sole in classe N3. Tre numeri dopo sarà la volta del navigatore Luca Ferraris affiancato a Matteo Ceriali su una Renault Clio di Rally5 in una “gara-allenamento” in vista del Rally di Sanremo, prova del Campionato italiano assoluto. I primi a partire in classe A6 con il numero 43 sono Samuele Pochettino e Davide Pochettino con una Peugeot 106 Rallye mentre Alessandro Paiola e Andrea Viola sono iscritti con il numero 49 in classe RSTB1.4 Plus. La loro vettura è una Fiat Grande Punto. Subito dopo di loro partiranno Saverio Alessandro ed Eraldo Botto, presenti a Settimo Torinese con una Renault Clio di classe RS2.0. In classe N2 (numero 72) con una Citroën Saxo VTs daranno battaglia Stefano Brancalion e Matteo Zanetti così come faranno Alessandro Colombo e Matteo Grosso in classe N1 con la Peugeot 106 Rallye. Il loro numero di gara è l’80. Nutrita la partecipazione anche nel rally per auto storiche dove i primi a partire, con il numero 204 sulle fiancate (le vetture di questa gara hanno numeri dal 201 in avanti), saranno Andrea Gibello e Lorenzo Pontarollo con la consueta Ford Sierra Cosworth del 4° Raggruppamento. Lo stesso della Toyota Celica ST165 di Claudio Bergo e Maurizio Trombini a cui è stato assegnato il numero 208. Subito dietro di loro partirà il navigatore Paolo Ferraris che affianca Luca Ferrero su una Ford Sierra Cosworth, anche’essa del 4° Raggruppamento. Il numero 210 è stato riservato alle Porsche 911 Carrera RS del 2° Raggruppamento di Stefano Prosdocimo e Diego Pontarollo. Appartiene al terzo, invece, la Ford Escort RS MK2 del veloce Ivan Fioravanti, gradito “nuovo acquisto” della scuderia biellese, e Simone Bottega che ha il numero 212. Con la piccola Autobianchi A112 Abarth (numero 228) del 3° Raggruppamento ci sono anche Alberto Corsi e Veronica Gaioni. Nella gara di regolarità sport i primi a partire, con il numero 301, saranno Massimo Becchia e Brisen Xhakoni con una Lancia Delta 4WD mentre Michele Pavan e Cristian Coggiola hanno la loro Ford Escort XR3 e partiranno con il numero 306. A Follonica, in provincia di Grosseto, per il Trofeo Maremma, prova d’apertura dell’International Rally Club ci saranno invece Massimo Lombardi ed Erika Bologna che cercheranno un bel risultato con la loro Renault Clio Super 1600.
ITALMOTORMEDIA
GDL

24 mar 2022

VIGNETI D’ORO Week end positivo quello passato per la scuderia Biella Motor Team. Il Rally dei Vigneti Monferrini che si è corso sulle colline attorno a Canelli (AT) ha regalato soddisfazioni alla scuderia presieduta da Mattia Vescovo. Massimo Lombardi ed Erika Bologna con la loro Renault Clio hanno vinto di forza la classe Super 1600 chiudendo al quindicesimo posto della generale. Un risultato positivo in una gara che serviva come “allenamento” in vista della nuova stagione. Posizione numero 35 e buon terzo posto in un’affollata e competitiva classe A0 per il navigatore Paolo Ferraris su una Fiat Seicento Sporting che divideva con il pilota Damiano Arena. Finita anzitempo, purtroppo, la gara di Samuele e Davide Pochettino iscritti in classe A6 con una Peugeot 106 Rallye e quella di Daniele Alessandro e Luca Biasioli, in gara con una Renault Clio di classe RS2.0. Non è andata meglio a Martina Decadenti che navigava Pietro Cirio su una Renault Clio Williams in classe A7. Buone notizie anche dal Rally della Val d’Orcia, seconda prova del Campionato italiano rally terra per auto storiche. Il navigatore Luigi Cavagnetto, come al Rally Alta Valle del Tevere, ha ottenuto uno splendido terzo posto assoluto a fianco del pilota biellese Federico Ormezzano sulla loro Talbot Sunbeam.
ITALMOTORMEDIA
GDL

17 mar 2022

PRONTI PER LA VENDEMMIA Prosegue la stagione della scuderia Biella Motor Team. Archiviato il Rally delle Vallate Aretine, prima prova del Campionato italiano auto storiche, della scorsa settimana in cui Franco Vasino ed Eraldo Botto (Porsche 911 SC) sono stati costretti al ritiro mentre Diego Pontarollo, al fianco del biellese Ermanno Caporale su una Lancia Fulvia ha chiuso trentacinquesimo assoluto e decimo del 2° Raggruppamento, è ora di tornare a pensare alle auto moderne. Domenica a Canelli si corre il Rally dei Vigneti Monferrini che si articola su nove prove speciali. La Biella Motor Team sarà presente con un agguerrito gruppo di equipaggi a partire da Massimo Lombardi ed Erika Bologna al via con il numero 27 su una performante Renault Clio S1600. Numero 71, invece, per Samuele e Davide Pochettino che lotteranno in classe A6 con una Peugeot 106 Rallye. Quattro numeri dopo partono Daniele Alessandro e Luca Biasioli, in gara con una Renault Clio di classe RS2.0. Al fianco di Damiano Arena, con il numero 111, ci sarà poi il navigatore Paolo Ferraris su una Fiat Seicento Sporting Kit di classe K0. In Toscana, al Rally della Val d’Orcia, seconda prova del Campionato italiano rally terra per auto storiche, ci sarà invece il navigatore Luigi Cavagnetto a fianco dell’ex professionista Federico Ormezzano, Con la loro Talbot Sunbeam cercheranno almeno di confermare il terzo posto assoluto conquistato al Rally Alta valle del Tevere.
ITALMOTORMEDIA
GDL

04/03/2022

PODIO TRICOLORE Se a Varese lo scorso week end gli equipaggi della Biella Motor Team hanno avuto poca fortuna nel rally denominato Rievocazione storica AC Varese riservato alle auto storiche per problemi alle vetture (Claudio Bergo ed Eraldo Botto non sono partiti mentre Vasino-Bondesan e Corsi-Magnani si sono fermati durante la gara), meglio nel Rally dei Laghi per auto moderne è andata al navigatore Alessandro Rappoldi che, al fianco del lombardo Luciano Calini su una Renault Clio RS, ha vinto la classe Rally5. In Toscana si correva invece il Rally storico Valle del Tevere, prova d’apertura del Campionato italiano terra. Il navigatore Luigi Cavagnetto, al fianco di Federico Ormezzano sulla Talbot Lotus, ha ottenuto uno splendido terzo posto assoluto ed il secondo del 3° Raggruppamento. Cavagnetto in questo week end è impegnato con le auto moderne: al Ciocco, provincia di Lucca, si corre la gara di apertura del Campionato italiano. Sarà presente al fianco di Alessandro Forneris su una Suzuki Swift Sport Hybrid con cui daranno la caccia ai punti del Trofeo Suzuki.
ITALMOTORMEDIA
GDL

23/02/2022

ARRIVANO LE STORICHE La Ronde del Canavese, la prima gara della stagione in Piemonte che si è disputata domenica 20 febbraio ha riservato diverse soddisfazioni alla scuderia Biella Motor Team. Alla fine i migliori sono stati Stefano Serini e Luca Ferraris con la Mitsubishi Lancer Evo IX che hanno chiuso diciottesimi assoluti e primi di classe N4. Il navigatore Alessandro Rappoldi che correva con Antonio Rotella (Renault Clio) ha chiuso ventitreesimo assoluto e quarto di classe Rally4. Nella stessa classe nono posto, quarantasettesimo assoluto, per il navigatore Andrea Viola che faceva coppia con Fabrizio Babando su una Peugeot 208. Seconda in A5, invece, per Martina Decadenti che correva a fianco di Enrico Gatto su una Fiat Panda Kit. Nella generale si è classificata cinquantacinquesima. Dodici posizioni dopo ci sono William Valetti e Vanessa Lai che hanno agguantato il quarto posto di classe N3 con la Renault Clio RS. Nella stessa classe, con un’altra Clio, hanno corso anche Primino Clerico ed Enrico Friaglia che sono finiti settimi, ottantaquattresimi nella generale. Settantesimi Alessandro Colombo e Matteo Grosso che hanno portato la loro Peugeot 106 Rallye al primo posto di classe N1. Il prossimo week end segna invece il debutto delle vetture storiche. A Varese si disputa il Rally dei Laghi per auto moderne al cui seguito corrono le storiche nel rally denominato Rievocazione storica AC Varese. Partenza nel tardo pomeriggio di sabato 26 per la prima prova speciale, le restanti sei si correranno domenica 27. Nel Rally dei Laghi la Biella Motor Team schiera il navigatore Alessandro Rappoldi al fianco del lombardo Luciano Calini su una Renault Clio RS Rally5. Il loro numero è il 51. Nel rally storico con il 204 partono Claudio Bergo ed Eraldo Botto con la Toyota Celica del 4° Raggruppamento mentre il 209 è stato assegnato alla Porsche 911 S del 2° Raggruppamento di Franco Vasino e Fausto Bondesan. Due numeri dopo parte l’Autobianchi A112 Abarth del 3° Raggruppamento di Alberto Corsi ed Ilaria Magnani. In provincia di Arezzo si corre invece il Rally storico Valle del Tevere, prova d’apertura del Campionato italiano terra. La scuderia biellese schiera (numero 205) il navigatore Luigi Cavagnetto che correrà al fianco di Federico Ormezzano sull’abituale Talbot Lotus.
ITALMOTORMEDIA
GDL

16/02/2022

PRONTI PER LA RONDE DEL CANAVESE Da diverse stagioni, ormai, la Ronde del Canavese segna l’inizio della nuova stagione motoristica in Piemonte e la scuderia Biella Motor Team è subito in prima fila. Il rally, seguendo la tipologia prevista per le ronde, si disputa su una sola prova speciale da ripetere quattro volte. Si parte domenica 20 febbraio alle 8,01 da Rivarolo Canavese dove gli equipaggi rimasti faranno ritorno alle 17,54. Il Parco assistenza ed il riordino saranno a Courgnè mentre la prova è la classica Pratiglione lunga poco più di 11 chilometri. La scuderia biellese è presente in forze con i suoi piloti e navigatori. Il primo a partire, con il numero 26, è l’ossolano Stefano Serini con la Mitsubishi Lancer Evo IX di classe N4. Al suo fianco, come alla Ronde Gomitolo di Lana dello scorso anno in cui hanno chiuso tra i primi dieci, ci sarà Luca Ferraris, reduce dal bel terzo posto di classe N3 come pilota (al suo fianco Edoardo Bertella) alla Ronde della Val Merula in Liguria. Bisogna poi scendere al numero 35 per trovare il navigatore Alessandro Rappoldi che, come di consueto, sarà al fianco di Antonio Rotella su una Renault Clio con cui andranno a caccia della supremazia in classe Rally4. In classe N3 la scuderia presieduta da Mattia Vescovo presenta, con il numero 54, William Valetti e Vanessa Lai che saranno della partita con una Renault Clio RS con cui affronteranno una concorrenza agguerrita. Nella stessa classe, con un’altra Clio, ci sono anche Primino Clerico ed Enrico Friaglia che partiranno con il numero 70. Il numero 93 è invece quello riservato alla Fiat Panda Kit di classe A5 su cui Martina Decadenti leggerà le note ad Enrico Gatto. Al via anche Alessandro Colombo e Matteo Grosso: con il numero 118 e la loro Peugeot 106 Rallye cercheranno un risultato di valore in classe N1.
ITALMOTORMEDIA
GDL

04/02/2022

SI COMINCIA DALLA LIGURIA Inizio della nuova stagione agonistica e la scuderia Biella Motor Team è subito in prima fila. L’annata 2022 dei rally italiani comincia il primo week end di febbraio con la Ronde Val Merula che ha come centro nevralgico la località ligure di Andora. Il programma prevede partenza alle 7 di domenica 6 febbraio dalla cittadina savonese e arrivo alle 16,22 sempre ad Andora. In mezzo quattro passaggi sulla prova speciale del Passo del Ginestro, lunga poco più di undici chilometri. La scuderia biellese è presente con un equipaggio inedito: infatti, come accaduto qualche altra volta in passato, Luca Ferraris abbandona il sedile di destra per sedersi al posto di guida. Sulla Renault Clio RS iscritta in classe N3 con il numero 74 ci sarà, al suo fianco, Edoardo Bertella. La speranza di entrambi è quella di poter recitare un ruolo importante nella “battaglia” per la supremazia in classe contro alcuni tra i migliori equipaggi della zona.
ITALMOTORMEDIA
GDL

19/01/2022

 

IN ARCHIVIO UN 2021 RICCO DI SODDISFAZIONI L’annata 2021 è sicuramente da segnare tra quelle positive nell’ultraventennale storia della scuderia Biella Motor Team. Una stagione partita con l’elezione del nuovo presidente Mattia Vescovo e proseguita con una serie di risultati importanti. CIR. Hanno preso parte al CIR, Campionato Italiano Rally, con una Fiesta Rally5 seguita da Ford Racing, il giovane torinese di Giaveno, Matteo Ceriali e il navigatore biellese Luca Ferraris. In una stagione di apprendistato hanno conquistato il secondo posto tra gli iscritti al trofeo R1 nel Rally Roma Capitale valido per l’Europeo, il quarto posto di classe nella difficile Targa Florio in Sicilia e, con Vanessa Lai al posto di Luca Ferraris, un altro secondo posto al Liburna Terra. Ceriali, assieme a Mara Miretti, ha concluso con il successo in classe R2B su una più potente Fiesta Rally4 al Rally di Castiglione. CIRAS. Nel Campionato Italiano Rally Auto Storiche, i biellesi Luca Valle e Cristiana Bertoglio, Porsche 911 SC, hanno centrato il titolo italiano di Gruppo 3 nel 3° Raggruppamento. Bene il valdostano Stefano Marchetto, Opel Ascona 1.9 SR, dodicesimo al Vallate Aretine e undicesimo al Costa Smeralda. Il piacentino Alessandro Bottazzi ed Ilaria Magnani con l’Opel Corsa GSi si sono lasciati spesso dietro vetture ben più potenti. Quindicesimi, con vittoria di classe, nella Targa Florio e diciottesimi, con vittoria di classe, al Lana. Terza vittoria di classe e decima piazza assoluta al Vallate Aretine. Al di fuori del CIRAS terzo posto assoluto al Rally di Salsomaggiore. Gare di zona. La Biella Motor Team è spesso stata protagonista in Piemonte. Il biellese Massimo Lombardi, con Erika Bologna o Fabrizia Bianchetti, si è sempre piazzato tra i primi dieci con la Volkswagen Polo R5: miglior risultato il quinto posto al Rally del Rubinetto. L’ossolano Stefano Serini al Gomitolo di Lana, con Luca Ferraris, ha finito ottavo vincendo la classe N4 con una Mitsubishi Lancer Evo IX. Altro prestigioso successo di classe per Ferraris è quello ottenuto al Rubinetto con Valentino Vietti: con una Renault Clio hanno vinto la classe Super 1600. Positiva l’annata di Alessandro Paiola e Fabrizio Zanon, Fiat Grande Punto Abarth: primi in RSTB 1.4 Plus al Città di Torino ed al Rubinetto qualificandosi per la finale di Coppa Italia, il Rally Città di Modena, dove sono finiti secondi. In classe RS 1.6, con una Renault Twingo, si sono distinti Riccardo Mosca ed Anna Di Massa: sono stati i migliori al Città di Torino ed al Lana. Positiva la prima stagione del giovane Alessandro Colombo: sulla Peugeot 106 Rallye e Matteo Grosso ha vinto la classe N1 al 2 Laghi ed al Rubinetto, con Alberto Galli è secondo al Lana e terzo al Gomitolo di Lana. Nella stessa gara Samuele Benetasso con Valentina Grassone ha ottenuto la piazza d’onore in N2, con Martina Decadenti è quarto al Grappolo ed al Rubinetto. Con la Renault Clio di classe RS 2.0 Daniele Alessandro è primo al Team 971 con Luca Biasioli e secondo al Città di Torino con Eraldo Botto. Con la stessa vettura papà Saverio ha vinto la classe al Valli Ossolane ed al Vigneti Monferrini, sempre con Eraldo Botto. Per William Valetti quarto posto in N3 con Vanessa Lai a Torino ed a Castiglione. Alberto Corsi si è diviso tra moderne e storiche: con Luigi Cavagnetto, è secondo di classe Ra5H al Valli Ossolane e quinto, nel 3° Raggruppamento, al Grappolo storico. Per Ivo Frattini sedicesima piazza al Città di Bassano valido per la Mitropa Cup. Debutto nei rally per i fratelli Samuele e Davide Pochettino, quarti di A0 al Città di Torino. Navigatori. Ricca la bacheca dei navigatori: Andrea Viola in N3 ha vinto lo Special Rally Circuit di Monza, secondo al Rubinetto ed al Lana. Al Rally Terra Sarda Edoardo Bertella vince la classe RSTB 1.6 Plus, terzo nella finale di Coppa Italia a Modena. Il fratello Nicolò ha conquistato nella stessa classe il successo al Valli Ossolane ed il secondo posto al Lana. Per Eraldo Botto ai risultati citati si aggiunge nella RS 2.0 il primo posto al Vigneti Monferrini ed il secondo a Torino, in RSTB 1.4 Plus la vittoria al Valli Imperiesi e l’“argento” allo Special Rally Circuit. Luigi Cavagnetto ha alternato storiche e moderne: per lui vittoria di classe Ra5N alla Targa Florio, il secondo posto al Città di Modena in R1 ed il quinto assoluto al Team 971 storico. Altro navigatore che ha corso parecchio è Paolo Ferraris: in A5 ha vinto a Salsomaggiore ed è finito secondo al Valli Ossolane. Storiche. Piloti e navigatori della BMT hanno ottenuto risultati di rilievo anche nelle gare storiche. Nel trofeo nazionale riservato alle Autobianchi A112 Abarth Maurizio Ribaldone, assieme a Guido Zanone, ha conquistato il successo tra gli esemplari omologati in Gruppo 1. Migliori risultati il settimo posto a La Grande Corsa ed il nono al Lana Storico. Secondo posto di Claudio Bergo ed Eraldo Botto (Toyota Celica ST165) al Team 971 dove il presidente dell’AC Biella Andrea Gibello, con Lorenzo Pontarollo su Ford Sierra Cosworth, ha chiuso quarto. A Michele Griffa, Renault 5 GT Turbo, il 2021 ha regalato il settimo posto nel Trofeo Rally Zona 1 (dove la Biella Motor Team è terza tra le scuderie) ed il terzo nel 4° Raggruppamento. Per lui settima piazza al Città di Torino con Lorenzo Griffa. Buone prove di Franco Vasino con la Porsche 911 S: decimo con Renzo Melani al Team 971, nono a Varese. Inoltre è finito terzo assoluto allo Special Rally Circuit.
ITALMOTORMEDIA
GDL

16/12/2021

LE A112 SI FANNO VALERE Gara da protagonista per la scuderia Biella Motor Team, sabato 11 dicembre a San Damiano d’Asti dove si è svolta la prima edizione del Rally Il Grappolo storico. Il sodalizio biellese a fine gara aveva portato tra i primi dieci dell’assoluta il piacentino Alessandro Bottazzi che, come per tutta la stagione, era affiancato dalla parmense Ilaria Magnani. Con la loro Opel Corsa GSi avevano ottenuto un bel settimo posto assoluto in mezzo a vetture ben più potenti ed a trazione integrale su un fondo viscido ma in sede di verifiche tecniche post gara un difetto ai dischi freno posteriori li ha esclusi dalla classifica finale. Alberto Corsi e Stefano Tiraboschi, Autobianchi A112 Abarth, hanno invece chiuso diciannovesimi ed al secondo posto di classe. Ritiro già sulla seconda prova speciale per la BMW M3 di Ivo Frattini e Luca Ferraris. Nella gara di regolarità sport Massimo Becchia e Brisen Xhakoni con una Lancia Delta 4WD hanno ottenuto un bellissimo secondo posto con appena 17 penalità di ritardo dai vincitori. Al Rally del Brunello in Toscana, sullo sterrato, buona quarta posizione per il navigatore Alessandro Rappoldi al fianco di Ivo Droandi nella gara riservata alle Autobianchi A112 Abarth.
ITALMOTORMEDIA
GDL

09/12/2021

STORICHE IN PRIMO PIANO La stagione sportiva 2021 si sta avviando verso la fine ma per la scuderia Biella Motor Team non è ancora il momento di andare in letargo. Sabato 11 dicembre si corre a San Damiano d’Asti la prima edizione del Rally Il Grappolo storico, sei prove speciali che si sviluppano in una zona ad alta vocazione sportiva. Il primo equipaggio a prendere il via, con il numero 2 sulle fiancate, è quello formato dal presidente dell’Automobile Club Biella Andrea Gibello con Lorenzo Pontarollo su una Ford Sierra Cosworth. Con il 10, su una Toyota Celica, ci sono invece Claudio Bergo ed Eraldo Botto mentre il 15 è stato assegnato alla BMW M3 di Ivo Frattini e Luca Ferraris. Con il 18 ci sarà poi il forte piacentino Alessandro Bottazzi, affiancato dalla parmense Ilaria Magnani su un’Opel Corsa GSi. Il 32 è invece il numero dell’Autobianchi A112 Abarth di Alberto Corsi e Stefano Tiraboschi. Nella gara di regolarità sport sono iscritti, con il numero 101, Massimo Becchia e Brisen Xhakoni con una Lancia Delta 4WD. Al Rally del Brunello in Toscana, gara per auto storiche su sterrato, ci sarà il navigatore Alessandro Rappoldi al fianco di Ivo Droandi. Il numero della loro Autobianchi A112 Abarth è il 53. Lo scorso week end nei dintorni di Torino si è corso il Rally di Castiglione. Matteo Ceriali e Mara Miretti hanno conquistato un bel quindicesimo posto assoluto e la vittoria in classe R2B con una Ford Fiesta. Quarta piazza in N3 con una Renault Clio RS e quarantacinquesimo posto assoluto per William Valetti e Vanessa Lai. Ritiro per un problema meccanico alla Peugeot 106 Rallye per Alessandro Colombo ed Alberto Galli. Sulla pista di Monza si è disputato lo Special Rally Circuit. Andrea Viola ha conquistato il successo in classe N3 accanto al pilota Federico Crepaldi su una Renault Clio RS. Per loro la sessantanovesima piazza assoluta. Secondo di classe RSTB1.4 Plus Eraldo Botto affiancato a Filippo Roggia. Sono finiti novantesimi nella generale. Tra le storiche bel terzo posto assoluto per Franco Vasino con Fausto Bondesan su una Porsche 911 ST.
ITALMOTORMEDIA
GDL

25/11/2021

IN TRASFERTA A CHIERI Non si è conclusa positivamente la trasferta in terra spagnola per la scuderia Biella Motor Team che era presente al Rally Costa Brava, ultima prova del Campionato europeo rally storici con il navigatore Alessandro Rappoldi a fianco del biellese Paolo Raviglione su una Autobianchi A112 Abarth. Purtroppo il cambio si è rotto a cinque prove dalla fine quando erano venticinquesimi assoluti. Non è andata meglio a Daniele Alessandro e Luca Biasioli, al via della Ronde Colli del Monferrato e del Moscato con una Renault Clio RS di classe RS2.0. In questo fine settimana il sodalizio biellese è impegnato a Chieri, in provincia di Torino, a La Grande Corsa, rally e gara di regolarità per auto storiche. Il primo a partire è il navigatore Paolo Ferraris, in gara con Luca Ferrero su una Ford Sierra Cosworth “pinnone” a cui è stato assegnato il numero 21. Un’altra Ford Sierra Cosworth, ma a tre volumi, è la vettura di Fabio Cristofaro e Diego Pontarollo che portano sulle fiancate il numero 29 e che partiranno subito dopo la Fiat Ritmo 75 su cui Luigi Cavagnetto detterà le note a Francesco Grassi. Con il 38 ci sono Michele Griffa ed Alessandro Carolo con l’abituale Renault 5 GT Turbo mentre tra gli iscritti, numero 108, del trofeo riservato alle Autobianchi A112 Abarth troviamo Maurizio Ribaldone e Guido Zanone. Nella gara di regolarità sport, con il numero 206 ci sono Massimo Becchia e Luca Becchia con una Fiat Ritmo 130 TC Abarth. Con il 212 ed una Ford Escort XR3 sono poi iscritti Pavan-Bagatello.
ITALMOTORMEDIA
GDL

18/11/2021

VOGLIA DI SPAGNA Trasferta all’estero per la scuderia Biella Motor Team che in questo fine settimana sarà presente allo spagnolo Rally Costa Brava, valido per il Campionato europeo rally storici con il navigatore Alessandro Rappoldi che corre a fianco del biellese Paolo Raviglione su una Autobianchi A112 Abarth, il loro numero di gara è il 41. Invece a Moncalvo, in provincia di Asti, si disputa la Ronde Colli del Monferrato e del Moscato dove il sodalizio biellese schiera Daniele Alessandro e Luca Biasioli con una Renault Clio RS di classe RS2.0. Il numero è il 44. Nello scorso fine settimana la scuderia è stata impegnata su due fronti. Alla Ronde delle Valli Imperiesi, con una Renault Clio Williams, Martina Decadenti che affiancava Mauro Denaro, ha chiuso settima di classe A7 e cinquantacinquesima assoluta mentre Eraldo Botto, che dettava le note a Filippo Roggia su una Volkswagen Polo GTI, ha portato a casa il primato di classe RSTB Plus 1400 piazzandosi ottantaquattresimo assoluto. A Grezzana, in provincia di Verona, al Revival Rally Club Valpantena, gara di regolarità sport erano invece presenti Luca Valle e Cristiana Bertoglio che hanno scelto la gara veneta per testare, con esito positivo, la nuova Porsche 911 SC che utilizzeranno il prossimo anno.
ITALMOTORMEDIA
GDL

11/11/2021

PIOGGIA DI PREMI Impegno su due fronti, nello scorso week end, per la scuderia Biella Motor Team, presente nella gara di casa, la Ronde Gomitolo di Lana ed il Rally dei Monti Savonesi per quanto riguarda il settore storico. Alla Ronde del Gomitolo di Lana la Biella Motor Team ha conquistato il secondo posto tra le scuderie, a testimonianza del buon risultato di squadra. In classifica la migliore è la navigatrice Martina Decadenti che correva a fianco del lombardo Loris Ghelfi su una Skoda Fabia R5. Dopo una gara ad alto livello hanno chiuso al sesto posto della classifica generale precedendo Massimo Lombardi e Fabrizia Bianchetti con la loro Volkswagen Polo R5. Ottavo posto assoluto e primato in classe N4 per la Mitsubishi Lancer Evo IX di Stefano Serini e Luca Ferraris. Bel secondo posto di classe N2 e sedicesima piazza assoluta per Samuele Benetasso e Valentina Grassone con la Peugeot 106 Rallye. Vittoria in classe A0, invece, per il navigatore Alessandro Rappoldi che leggeva le note a Giovanni Bausano su una Fiat Seicento Sporting che hanno portato al venticinquesimo posto assoluto. Ottavo in N2 e quarantaduesimo della generale il navigatore Nicolò Bertella che correva con Fabrizio De Monti su una Suzuki Swift, subito dietro nella generale Primino Clerico ed Enrico Fraglia che hanno portato a casa il terzo posto di N3 con la loro Renault Clio. All’arrivo anche Alessandro Colombo ed Alberto Galli con una Peugeot 106 Rallye, quaranteseiesimi assoluti e terzi in classe N1. Purtroppo sulla seconda prova speciale della giornata sono stati costretti al ritiro Stefano Brancalion e Matteo Zanetti con una Citroën Saxo VTs. Buone notizie anche da Albenga dove si correva il Rally dei Monti Savonesi per auto storiche. Michele Griffa e Alessandro Carolo con la loro Renault 5 GT Turbo hanno mancato per pochi secondi l’ingresso tra i primi dieci della classifica generale ma sono arrivati sesti del 4° Raggruppamento e primi della classe J2/N. Ventesima posizione assoluta per Paolo Ferraris che navigava Luca Ferrero su una Ford Sierra Cosworth: per loro il quinto posto di classe J2/A. Nel prossimo fine settimana di nuovo doppio impegno per la scuderia. Alla Ronde delle Valli Imperiesi con il numero 55 sulle fiancate di una Renault Clio Williams corre Martina Decadenti al fianco di Mauro Denaro mentre Eraldo Botto, numero di gara 93, detterà le note a Filippo Roggia su una Volkswagen Polo GTI di classe RSTB Plus 1400. A Grezzana, in provincia di Verona, si disputa invece il Revival Rally Club Valpantena, gara di regolarità sport che raccoglie ogni anno numerosi appassionati. Con il numero 51 ci sono Luca Valle e Cristiana Bertoglio: si tratta della prima uscita con la nuova Porsche 911 SC che utilizzeranno il prossimo anno.
ITALMOTORMEDIA
GDL

03/11/2021

ARRIVA LA GARA DI CASA Settimana intensa per la scuderia Biella Motor Team. Neppure il tempo di rifiatare dopo le gare dello scorso week end che è già ora di prepararsi per la seconda gara di casa dell’anno, la Ronde Gomitolo di Lana. Tra sabato 30 e domenica 31 ottobre si è disputato in Sardegna il Rally Costa Smeralda storico, ultimo appuntamento del Campionato italiano riservato alle auto storiche. Chiusura d’annata negativa per il piacentino Alessandro Bottazzi affiancato dalla navigatrice di Salsomaggiore Terme Ilaria Magnani sulla consueta Opel Corsa GSi. Dopo le prime due prove speciali erano settimi assoluti in mezzo a vetture ben più potenti ma sulla speciale successiva un problema fa perdere loro diversi minuti mettendo la parola fine alla loro gara. A tenere alti i colori della scuderia biellese ci hanno pensato Stefano Marchetto e Marco Mwaniki con la loro Opel Ascona “A” 1900 che per un soffio non sono rientrati tra i primi dieci della classifica generale. Per loro anche il sesto posto nel 2° Raggruppamento ed il terzo di classe. Per quanto riguarda i rally moderni, nel fine settimana era in programma il Rally Città di Modena, finale unica della Coppa Italia. All’arrivo il migliore della scuderia è il navigatore Luigi Cavagnetto, in gara su una Suzuki Swift al fianco di Alessandro Forneris. Si sono piazzati ottantaduesimi assoluti vincendo la classe RA5NH. Posizione numero 155 e terza posizione in classe RSTB 1.6 Plus per la Mini Cooper S di Massimiliano Gilardetti ed Edoardo Bertella. Sei posizioni dopo si sono piazzati Alessandro Paiola e Fabrizio Zanon che hanno portato la loro Fiat Punto al secondo posto di classe RSTB 1.4 Plus. Già nelle prime battute ha dovuto alzare bandiera bianca il navigatore Paolo Ferraris che affiancava Damiano Arena su una Fiat Panda Kit di classe A5. Domenica alle 7,37 da piazza Cerruti a Biella, prenderà le mosse la Ronde del Gomitolo di Lana che si concluderà alle 17,58. I concorrenti affronteranno per quattro volte la prova speciale “Tracciolino” lunga 9,80 chilometri. La Biella Motor Team con il numero 6 schiera la Volkswagen Polo GTI di classe R5 di Massimo Lombardi e Fabrizia Bianchetti mentre due numeri dopo partirà la navigatrice Martina Decadenti a fianco di Loris Ghelfi su una Skoda Fabia R5. Il numero 14 è stato assegnato alla Mitsubishi Lancer Evo IX di Stefano Serini e Luca Ferraris, iscritti in classe N4. Alla Renault Clio di classe N3 di Primino Clerico ed Enrico Fraglia è andato il numero 34 mentre il 46 è per la Peugeot 106 Rallye di Samuele Benetasso e Valentina Grassone, iscritti in classe N2 come il navigatore Nicolò Bertella che corre con Fabrizio De Monti su una Suzuki Swift che ha il numero 53 sulle fiancate. Sempre in N2 – numero 55 – ci sono anche Stefano Brancalion e Matteo Zanetti con una Citroën Saxo VTs. Lotterà in classe A0 su una Fiat Seicento Sporting con il numero 71 il navigatore Alessandro Rappoldi che leggerà le note a Giovanni Bausano mentre in N1, numero 78, ci sono Alessandro Colombo ed Alberto Galli con una Peugeot 106 Rallye..
ITALMOTORMEDIA
GDL

27/10/2021

PRONTI PER IL GRAN FINALE La scuderia Biella Motor Team non si ferma. Mentre Ivo Frattini e Luca Ferraris, Skoda Fabia R5, analizzano il sedicesimo posto assoluto ottenuto lo scorso week end al Rally di Bassano, definito il “Mundialito veneto” per la qualità dei suoi partecipanti, ci si prepara a due importanti appuntamenti previsti nel prossimo fine settimana. Tra sabato 30 e domenica 31 ottobre si corre in Sardegna il Rally Costa Smeralda storico, ultimo appuntamento del Campionato italiano riservato alle auto storiche. La scuderia guidata da Mattia Vescovo sarà presente con il piacentino Alessandro Bottazzi affiancato dalla navigatrice di Salsomaggiore Terme Ilaria Magnani sulla consueta Opel Corsa GSi con cui occupano il decimo posto nella classifica del 4° Raggruppamento (quello riservato alle vetture più “giovani”) alle spalle di vetture decisamente più potenti. Per quanto riguarda i rally moderni, nel fine settimana è in programma il Rally Città di Modena che vede al via oltre 250 equipaggi. La gara emiliana varrà come finale unica della Coppa Italia a cui partecipano gli equipaggi che si sono qualificati nelle Coppe Rally di Zona in cui è stata suddivisa la penisola. Il numero 130 è stato assegnato alla Mini Cooper S con cui Massimiliano Gilardetti ed Edoardo Bertella daranno la caccia alla vittoria in classe RSTB 1.6 Plus. Stesso obiettivo per Alessandro Paiola e Fabrizio Zanon in classe RSTB 1.4 Plus: la loro Fiat Punto ha il numero di gara 188. Con il 202 torna in gara il navigatore Luca Ferraris che affianca Damiano Arena su una Fiat Panda Kit di classe A5.
ITALMOTORMEDIA
GDL

13/10/2021

WEEK END IN CHIAROSCURO Lo scorso fine settimane la scuderia Biella Motor Team era impegnata in due appuntamenti di alto livello. Matteo Ceriali e Luca Ferraris con l’abituale Ford Fiesta di classe R1 erano al via del Rally 2Valli di Verona, penultimo appuntamento del Campionato italiano assoluto, mentre al Rallylegend di San Marino, il maggiore appuntamento europeo dedicato alle auto storiche era presente Carlo Boroli affiancato dall’esperto navigatore ligure Billy Casazza su una Subaru Impreza 555 gruppo A. In terra veneta il torinese Matteo Ceriali ed il suo navigatore biellese Luca Ferraris hanno purtroppo alzare bandiera bianca già nelle prime battute: dopo aver completato la prima prova speciale del venerdì sera, sabato mattina non sono riusciti – per un problema meccanico alla loro vettura – a concludere la seconda prova. Risultato agrodolce, invece, a San Marino per il novarese Carlo Boroli che per la prima volta aveva sul sedile di destra l’esperto navigatore genovese Renzo “Billy” Casazza, Campione europeo nel 1998. Con la loro Subaru Impreza 555 gruppo A ex Colin McRae erano inseriti nella categoria “Myth” trovandosi di fronte gente come il francese François Delecour (ex pilota ufficiale Ford, Peugeot e Mitsubishi e vincitore del Rally di Monte Carlo 1994) e l’uruguaiano Gustavo Trelles, per quattro volte Campione del mondo gruppo N. Non è bastato a Boroli-Casazza essere i più veloci in nove delle dieci prove speciali in programma (l’ultima è stata vinta da Delecour) per vincere la gara. Purtroppo una penalità di oltre due minuti inflitta, per un problema tecnico, all’equipaggio della Biella Motor Team all’inizio della tappa di sabato 9 ottobre è stata decisiva nella lotta per il successo. Devono così accontentarsi della seconda piazza assoluta, a 25” dal francese.
ITALMOTORMEDIA
GDL

05/10/2021

UN RUBINETTO DI SODDISFAZIONI Il Rally del Rubinetto, che si è disputato attorno al lago d’Orta, in provincia di Novara, tra sabato 2 ottobre ed il giorno dopo ha chiuso la Coppa Rally della zona piemontese e valdostana. La scuderia Biella Motor Team torna a casa con un bilancio positivo dopo una gara flagellata dalla pioggia. Massimo Lombardi ed Erika Bologna, Volkswagen Polo R, con una prestazione maiuscola hanno ottenuto uno splendido quinto posto assoluto (quarto di classe R5) in mezzo ad avversari di vaglia. Buona anche la prova di Celestino Vietti e Luca Ferraris che hanno portato la loro Renault Clio S1600 al ventiquattresimo posto assoluto vincendo, soprattutto, la classe Super 1600. Quarto posto nell’affollata classe N2 e quarantanovesima posizione nella generale per la Peugeot 106 Rallye di Samuele Benetasso e Martina Decadenti. Tre posizioni più indietro si è classificato il navigatore Andrea Viola che, su una Renault Clio RS assieme a Federico Crepaldi, è riuscito a conquistare un bel secondo posto in classe N3. Ottantesimi all’arrivo Alessandro Colombo e Matteo Grosso che con la loro Peugeot 106 Rallye hanno portato a casa il successo in classe N1. Novantesimi con vittoria in classe RSTB P 1.4 Alessandro Paiola e Fabrizio Zanon iscritti con un’Abarth Grande Punto. Le cattive notizie arrivano dal navigatore Alessandro Rappoldi che, assieme a Luciano Calini su una Renault Clio, è stato costretto al ritiro nelle battute iniziali. Missione compiuta anche per Massimiliano Gilardetti ed Edoardo Bertella che nello stesso week end erano impegnati nel Rally Terra Sarda in programma tra la Gallura e la Costa Smeralda. Con la loro Mini Cooper S hanno vinto la classe RSTB Plus 1.6 chiudendo quarantaduesimi assoluti. Il prossimo fine settimane la scuderia biellese sarà impegnata su due fronti. Matteo Ceriali e Luca Ferraris con l’abituale Ford Fiesta di classe R1 saranno al via del Rally 2Valli di Verona, penultimo appuntamento del Campionato italiano assoluto mentre al Rallylegend di San Marino sarà presente Carlo Boroli affiancato dall’esperto navigatore ligure Billy Casazza su una Subaru Impreza 555 gruppo A.
ITALMOTORMEDIA
GDL

01/10/2021

LA SCUDERIA SBARCA SULL’ISOLA Scelta decisamente controcorrente quella di Massimiliano Gilardetti ed Edoardo Bertella. Mentre i loro compagni della scuderia Biella Motor Team saranno impegnati sui tortuosi asfalti piemontesi del Rally del Rubinetto, loro hanno scelto di mettersi alla prova sulle cosiddette “strade bianche”. Sabato 2 e domenica 2 ottobre, infatti, saranno impegnati nel Rally Terra Sarda che si corre tra la Gallura e la Costa Smeralda sulle strade che hanno fatto la storia del Rally Costa Smeralda, a lungo prova di punta del Campionato europeo. Il rally partirà nel pomeriggio di sabato 2 ottobre da Tempio Pausania. Dopo due prove speciali è prevista la sosta notturna: la gara riprenderà domenica mattina per concludersi, dopo altre cinque prove, nel tardo pomeriggio ad Arzachena. Gilardetti-Bertella avranno a disposizione la Mini Cooper S, numero di gara 41, iscritta in classe RSTB Plus 1.6.
ITALMOTORMEDIA
GDL

29/09/2021

PRONTI PER IL “RUBINETTO” La Coppa Rally di Prima zona si appresta a vivere l’atto finale con il Rally del Rubinetto in programma attorno al lago d’Orta, in provincia di Novara. Partenza alle 18 di sabato 2 ottobre da San Maurizio d’Opaglio ed arrivo ventiquattro ore dopo, con la pausa notturna, a Borgosesia, in provincia di Vercelli. La scuderia Biella Motor Team si presenta al via con un nutrito gruppo di piloti e navigatori, decisi a ben figurare. I primi a partire, con il numero 21, sono Massimo Lombardi ed Erika Bologna che hanno optato per una Skoda Fabia con cui cercheranno di farsi spazio in classe R5. Vogliono dare il massimo in classe Super 1600, invece, Celestino Vietti e Luca Ferraris che saranno della partita con una Renault Clio che ha sulle fiancate il numero 37. Numero 104 e voglia di fare bene in classe R1 per l’esperto navigatore Alessandro Rappoldi che detterà le note a Luciano Calini su una Renault Clio. In classe K10, invece, ci sono Alberto Corsi e Luigi Cavagnetto che, con il numero 109, saranno in gara con una Peugeot 206. Il numero 118 è stato riservato all’Abarth Grande Punto, iscritta in classe RSTB P 1.4, di Alessandro Paiola e Fabrizio Zanon. L’affollata classe N2 vedrà al via anche la Peugeot 106 Rallye di Samuele Benetasso e Martina Decadenti, il loro numero di gara è il 139. Infine, in classe N1 sono iscritti Alessandro Colombo e Matteo Grosso: la loro Peugeot 106 Rallye ha il numero 165. Poche soddisfazioni, lo scorso week end, dal Rally dell’Isola d’Elba riservato alle auto storiche. Sia Stefano Marchetto e Diego Pontarollo, Opel Ascona “A” 1.9 SR, che Alessandro Bottazzi e Ilaria Magnani, Opel Corsa GSi, sono stati costretti al ritiro. Stessa conclusione per il navigatore Luigi Cavagnetto che correva con Massimo Gallione nel trofeo riservato alle Autobianchi A112 Abarth. L’unica soddisfazione arriva dalla gara di regolarità sport: con la loro Lancia Delta 4WD Massimo Becchia e Luca Becchia si sono piazzati dodicesimi assoluti e primi del nono raggruppamento. Invece alla Coppa Valtellina, classico rally per auto moderne, il navigatore Nicolò Bertella si è piazzato diciassettesimo di classe N2. Correva su una Suzuki Swift assieme al pilota Fabrizio De Monti.
ITALMOTORMEDIA
GDL

22/09/2021

ALLA CONQUISTA DELL’ELBA È una delle gare più blasonate e iconiche del rallismo italiano. Parliamo del Rally dell’Isola d’Elba che si corre sulle strade dell’isola toscana che ospitò anche Napoleone. Sabato 25 settembre è in programma l’edizione numero 33 della gara riservata alle auto storiche che, a conferma del suo prestigio, gode di doppia validità: quella per il Campionato europeo e quella per la serie tricolore. La scuderia Biella Motor Team è presente all’appuntamento, decisa a fare bene. Con il numero 48 si presentano al via Stefano Marchetto e Giuseppe Pontarollo che si affidano ad un’Opel Ascona “A” 1.9 SR con cui cercheranno di mettersi in evidenza nel secondo raggruppamento. Tra i partenti della gara che assegna punti per il Campionato italiano ci sono invece il piacentino Alessandro Bottazzi e la navigatrice, di Salsomaggiore Terme, Ilaria Magnani che hanno il numero 157. Si affideranno ancora all’Opel Corsa GSi del quarto raggruppamento con cui in questa stagione hanno già raggiunto risultati di rilievo. Infine, nella come sempre infuocata gara del trofeo riservata alle Autobianchi A112 Abarth parte il navigatore Luigi Cavagnetto. Con il pilota astigiano Massimo Gallione avrà il numero 206 sulle fiancate. Infine, nella gara di regolarità sport che si corre al seguito del rally, la scuderia biellese presenta la Lancia Delta 4WD di Massimo Becchia e Luca Becchia che saranno i secondi a partire, con il numero 302.
ITALMOTORMEDIA
GDL

24/09/2021

ALLA CONQUISTA DI SONDRIO Mentre i colleghi navigatori, con i relativi piloti, sono impegnati al Rally dell’Isola d’Elba nella versione dedicata alle auto storiche, Nicolò Bertella, navigatore della scuderia Biella Motor Team, ha deciso partecipare ad uno dei rally per auto moderne di maggior tradizione nel panorama italiano, la Coppa Valtellina che ha Sondrio come centro nevralgico. Partirà con il numero 102 sulle fiancate della Suzuki Swift che divide con il pilota Fabrizio De Monti con cui andrà a caccia di un risultato di prestigio nell’affollata classe N2. La gara partirà nel pomeriggio di sabato 25 settembre e, dopo la sosta notturna, si concluderà alle 15 di domenica 26.
ITALMOTORMEDIA
GDL

08/09/2021

PIENO DI SODDISFAZIONI AL RALLY CITTÀ DI TORINO Week end su due fronti per la scuderia Biella Motor Team che era presente sia al 1000 Miglia di Brescia, gara che quest’anno faceva il suo ritorno nel Campionato italiano assoluto, che al Città di Torino, uno dei rally più blasonati del calendario piemontese. Il Rally 1000 Miglia non ha portato fortuna alla scuderia biellese. Matteo Ceriali, torinese di Giaveno, ed il biellese Luca Ferraris, iscritti nella combattuta classe R1 con la loro Ford Fiesta, sono stati costretti ad alzare bandiera bianca per la rottura di un semiasse. Anche nella gara valida per la Coppa di zona, che si correva al seguito del rally maggiore, il navigatore Andrea Viola affiancato al pilota Federico Crepaldi, è stato costretto al ritiro per un problema sulla loro Renault Clio RS di classe N3. Meglio è andata al Città di Torino che si è svolto sabato 4 settembre su sei prove speciali con partenza ed arrivo a Pianezza dove tutti i piloti ed i navigatori sono riusciti a vedere l’arrivo. Il migliore è il navigatore Alessandro Rappoldi che correva con il pilota Giorgio Costa Salute su una Peugeot 106 Rallye. Hanno chiuso nella posizione numero 48 della classifica generale e sono quarti di classe A6 a non troppa distanza dalla terza piazza. Posizione numero 65 per la navigatrice Martina Decadenti: assieme al valdostano Hervè Milliery si è piazzata undicesima nella combattuta classe R2B con una Peugeot 208. Due posizioni dopo nella generale troviamo Daniele Alessandro ed Eraldo Botto che erano in gara con una Renault Clio RS in classe RS 2.0. Per meno di due secondi, dopo una prestazione ad alto livello, hanno dovuto accontentarsi del secondo posto di classe mentre sono terzi nel gruppo Racing Start. Occupano la posizione numero 69 dell’assoluta Alessandro Paiola e Fabrizio Zanon che hanno scelto di correre con una Fiat Grande Punto. Alla fine ottengono il primato in classe RSTB Plus 1.4 ed il secondo posto, con 1”3 di ritardo, nel gruppo RSTP. Hanno chiuso ottantunesimi nella generale Samuele Pochettino e Davide Pochettino, in gara con una Fiat Seicento Sporting di classe A0 in cui hanno chiuso al quarto posto con il podio non troppo distante. Sesta posizione nell’affollata classe N3 e novantaduesima assoluta per William Valetti e Vanessa Lai, al debutto con i colori del sodalizio guidato da Mattia Vescovo, che erano in gara con una Renault Clio RS. Sei posizioni dopo nella generale troviamo la Renault Twingo di Anna Di Massa e Riccardo Mosca che hanno centrato l’obiettivo di portare a casa il successo in classe RS 1.6. Per loro anche il quinto posto di gruppo Racing Start. Nel rally riservato alle auto storiche, che partivano in coda alle moderne, l’equipaggio formato da Michele Griffa e Lorenzo Griffa con una Renault 5 GT Turbo ha ottenuto un ottimo settimo posto nella classifica generale piazzandosi al quarto del 4° Raggruppamento ed al secondo nella classe oltre 2000 cc. Ad Alberto Corsi e Stefano Tiraboschi, Autobianchi A112 Abarth, la gara torinese ha regalato la ventiquattresima posizione assoluta e la decima nel 3° Raggruppamento con il secondo posto nella classe fino a 1150 cc.
ITALMOTORMEDIA
GDL

02/09/2021

A BRESCIA E TORINO CON FIDUCIA Con il mese di settembre ricominciano anche le competizioni e la scuderia Biella Motor Team come sempre è in prima fila, presente sia al 1000 Miglia di Brescia, prova del Campionato italiano, che al Città di Torino, uno dei rally più conosciuti ed apprezzati del calendario piemontese. Il Rally 1000 Miglia prenderà il via nel pomeriggio di venerdì 3 settembre dalla Fiera di Brescia per la disputa di una prova spettacolo a Botticino prima del riordino notturno. Nella giornata di sabato 4 si correranno le restanti prove speciali, sei, prima dell’arrivo all’ora dell’aperitivo, a Brescia. Con il numero 128 il sodalizio guidato da Mattia Vescovo schiera la Ford Fiesta di Matteo Ceriali, torinese di Giaveno, e del biellese Luca Ferraris che cercheranno, ancora una volta, di farsi largo nella combattuta classe R1. Invece nella gara valida per la Coppa di zona, che segue il rally maggiore, ci sarà il navigatore Andrea Viola affiancato al pilota Federico Crepaldi: la loro Renault Clio RS di classe N3 ha il numero 245. Gli altri piloti e navigatori della scuderia, invece, guardano al Città di Torino che si svolgerà sabato 4 con partenza ed arrivo a Pianezza, composto da sei prove speciali. La prima a partire è la navigatrice Martina Decadenti: assieme al valdostano Hervè Milliery lotterà in classe R2B con una Peugeot 208. Il loro numero di gara è il 44. Con l’80, invece, nell’affollata classe N3 cercheranno di farsi spazio William Valetti e Vanessa Lai che si affidano a una “classica” Renault Clio RS. Il numero 94 è invece stato assegnato alla Peugeot 106 Rallye di classe A6 sulla quale Alessandro Rappoldi detterà le note al pilota Giorgio Costa Salute. In classe RSTB Plus 1.4 invece troviamo Alessandro Paiola e Fabrizio Zanon che si affidano ad una Fiat Grande Punto, il loro numero di gara è il 98. Subito dietro di loro prenderanno il via, iscritti in classe RS 2.0, Daniele Alessandro ed Eraldo Botto che hanno scelto una Renault Clio RS. Il 130 è il numero assegnato alla Renault Twingo di Anna Di Massa e Riccardo Mosca che sono iscritti in classe RS 1.6. Quattro numeri dopo partiranno, con una Fiat Seicento Sporting di classe A0, Samuele Pochettino e Davide Pochettino. Nel rally riservato alle auto storiche, che partiranno in coda alle moderne, ci saranno il navigatore Massimo Soffritti (che leggerà le note a Claudio Azzari sulla Porsche 911 SC iscritta con il numero 218) e l’equipaggio formato da Michele Griffa e Lorenzo Griffa. Saranno in gara con una Renault 5 GT Turbo che avrà il numero 223. Al via anche Alberto Corsi e Stefano Tiraboschi, la loro Autobianchi A112 Abarth ha il numero 236.
ITALMOTORMEDIA
GDL

11/08/2021

COPPE MONFERRINE PER LA SCUDERIA Notizie positive per la scuderia Biella Motor Team dal Rally dei Vigneti Monferrini, che si è corso domenica 8 agosto a Canelli (AT) e che ha visto la partecipazione di 110 equipaggi provenienti anche da Francia e Svizzera. Nella classifica generale il miglior piazzamento è il 49esimo posto del navigatore Andrea Viola che correva in coppia con Alessio Bordignon su una Honda Civic di classe N2 dove hanno ottenuto un positivo quarto posto. Nella stessa classe si sono invece piazzati ottavi Stefano Brancalion e Matteo Zanetti che hanno ottenuto il 63esimo posto assoluto con la loro Citroën Saxo VTs. Dietro di loro nella generale i compagni di squadra Alessandro Saverio ed Eraldo Botto che possono festeggiare il terzo posto nel gruppo Racing Start ed il successo in classe RS2.0 con la loro Renault Clio. Poca fortuna per il navigatore Alessandro Rappoldi che correva con Antonio Rotella su una Renault Clio Rally4 di classe R2C: si sono ritirati sulla seconda prova speciale quando erano al secondo posto di classe.
ITALMOTORMEDIA
GDL

04/08/2021

SUL PODIO A SALSOMAGGIORE, PRONTI PER CANELLI Neppure il tempo di tirare il fiato dopo il Rally di Salsomaggiore Terme, che prevedeva sia la gara per auto moderne che quella per le storiche, che la scuderia Biella Motor Team si sta già preparando per un nuovo rally, il Rally dei Vigneti Monferrini, che si correrà il prossimo week end. In Emilia si è corso tra sabato 31 luglio e domenica 1° agosto. Nel rally moderno il navigatore Paolo Ferraris, che correva con il pilota Damiano Arena su una Fiat Panda Kit, torna a casa con l’ottantacinquesima posizione assoluta e soprattutto la vittoria di classe A5. Nella gara storica bellissima prova per il piacentino Alessandro Bottazzi e la navigatrice di casa Ilaria Magnani che, sulla piccola Opel Corsa GSi, con una prova generosa hanno ottenuto una splendida terza piazza assoluta, ed il primato nel 4° Raggruppamento, lasciandosi alle spalle vetture ben più potenti e piloti di valore. Invece già sulla prima prova speciale sono andati in fumo i sogni di gloria del novarese Franco Vasino e del verbanese Renzo Melani, al via con una Porsche 911 SC del 2° Raggruppamento. Domenica, invece, con partenza ed arrivo a Canelli si corre il Rally dei Vigneti Monferrini. La Biella Motor Team si presenta al via con i suoi piloti e navigatori, decisi a fare bene. Con il numero 30 il primo a partire è il navigatore Alessandro Rappoldi che corre con Antonio Rotella su una Peugeot 106 di classe A6 mentre in classe RS2.0 ci sono Alessandro Saverio ed Eraldo Botto su una Renault Clio, il loro numero è l’82. Il 96 invece è stato assegnato a Stefano Brancalion e Matteo Zanetti, Citroën Saxo VTs di classe N2.
ITALMOTORMEDIA
GDL

28/07/2021

A SALSOMAGGIORE CON FIDUCIA Trasferta in terra emiliana per la scuderia Biella Motor Team che nel week end è impegnata con i suoi piloti e navigatori nel Rally di Salsomaggiore Terme che prevede sia la gara per auto moderne che quella per le storiche. Il rally partirà nel tardo pomeriggio di sabato 31 luglio con la disputa di una prova spettacolo mentre domenica 1° agosto si correranno le altre sei prove speciali. Nel rally moderno la scuderia biellese presenta due navigatori: Eraldo Botto naviga il novarese Filippo Roggia su una Volkswagen Polo GTI di classe RSTB+ 1.4 che avrà il numero 132 sulle fiancate. Il 140 è invece stato assegnato alla Fiat Panda Kit di classe K9 su cui Paolo Ferraris leggerà le note a Damiano Arena. Nella gara storica, invece, con il 211 troviamo il novarese Franco Vasino ed il verbanese Renzo Melani con una Porsche 911 SC del 2° Raggruppamento. Il numero 213 è stato assegnato al piacentino Alessandro Bottazzi ed alla navigatrice di casa Ilaria Magnani che si presentano con l’Opel Corsa GSi con cui sabato scorso si sono piazzati decimi assoluti all’Historic Rally delle Vallate Aretine.
ITALMOTORMEDIA
GDL

25/07/2021

UN WEEK END RICCO DI SODDISFAZIONI Week end ad alta intensità agonistica quello appena concluso che ha regalato alla scuderia Biella Motor Team numerose gioie su più fronti. Gli amanti dei rally storici si sono dati appuntamento in Toscana per l’Historic Rally delle Vallate Aretine che assegnava punti per la classifica tricolore. Ad Arezzo la squadra biellese ha sfoderato un’ottima prestazione complessiva che è valsa alla Biella Motor Team la terza posizione nella classifica delle scuderie. Il miglior risultato è lo splendido decimo posto assoluto ottenuto dal piacentino Alessandro Bottazzi che faceva coppia con la navigatrice Ilaria Magnani, parmense di Salsomaggiore. Con la piccola Opel Corsa GSi hanno tenuto dietro vetture ben più potenti portando a casa il sesto posto nel 4° Raggruppamento e la vittoria di classe. Dodicesima piazza nella generale per i canavesani Stefano Marchetto e Ivano Passeri, Opel Ascona 1.9 SR, quarti nel 2° Raggruppamento e vincitori della classe fino a 2000 cc. Terza vittoria di classe quella dei biellesi Luca Valle e Cristiana Bertoglio che con la loro Porsche 911 SC hanno portato a casa anche il quindicesimo posto assoluto ed il quarto nel 3° Raggruppamento. Nel trofeo riservato alle Autobianchi A112 Abarth ritiro, poco dopo metà gara, per Luigi Cavagnetto che faceva coppia con Francesco Grassi. Buone notizia anche dalla gara di regolarità sport che seguiva il rally in cui Massimo e Luca Becchia, Lancia Delta 4WD hanno portato a casa un ottimo terzo posto assoluto. Qualche chilometro più di Arezzo, a Roma, tra sabato e domenica si è svolto, invece, il Rally di Roma Capitale, gara per auto moderne valida per il Campionato europeo e per quello tricolore. La Biella Motor Team era presente con Matteo Ceriali, torinese di Giaveno, ed il navigatore biellese Luca Ferraris, impegnati con l’abituale Ford Fiesta di classe R1 seguita da Ford Racing Italia. Al termine di due giornate impegnative ed al cospetto di avversari qualificati hanno chiuso al secondo posto della graduatoria valida per il Campionato italiano Sparco ed al quarto della classifica valida per la serie continentale. Buone notizie anche dal Rally 2Laghi che nella giornata di domenica si è corso sulle strade attorno a Domodossola, nella zona più a nord del Piemonte. Il migliore, trentaquattresimo all’arrivo e secondo di classe R1, è stato il navigatore Alessandro Rappoldi che correva su una Renault Clio assieme a Luciano Calini. Vittoria, invece, in Ra5N per la navigatrice Martina Decadenti che faceva coppia con Marcello Rizzo su una Suzuki Swift. Nella classifica generale hanno chiuso al sessantunesimo posto. Dietro di loro nell’assoluta Alberto Corsi e Nicolò Bottega, quinti di classe K10 con la Peugeot 206. Infine, chiaro ed autorevole successo in classe N1 per Alessandro Colombo, che aveva fatto il suo debutto assoluto nei rally a metà luglio al Lana. Con Matteo Grosso e la Peugeot 106 Rallye è finito ottantunesimo nella generale.
ITALMOTORMEDIA
GDL

21/07/2021

ALLA CONQUISTA DELL’OSSOLA È arrivato alla settima edizione il Rally dei 2Laghi che si disputa in Ossola tra sabato 24, giorno in cui sono previste verifiche e shakedown, e domenica 25 luglio quando sono in programma le tre prove speciali da ripetere due volte. Partenza da Domodossola alle 8:01 prima di affrontare nell’ordine Fomarco, Montecrestese e San Domenico Ski. Riordino, alle 9.58, e poi assistenza a Domodossola prima della ripetizione delle tre PS. Arrivo a Varzo dalle 17.31. La scuderia Biella Motor Team è al via con una rappresentanza ristretta ma agguerrita. La prima a partire, con il numero 77, è la navigatrice Martina Decadenti che correrà con Marcello Rizzo su una Suzuki Swift di classe R1. Due numeri dopo parte l’altro navigatore Alessandro Rappoldi, con Luciano Calini su una Renault Clio iscritta nella stessa classe. Infine il numero 87 è stato assegnato alla Peugeot 106 di classe K10 di Alberto Corsi e Nicolò Bottega.
ITALMOTORMEDIA
GDL

21/07/2021

VOGLIA DI TRICOLORE Profumo tricolore per la scuderia Biella Motor Team nel prossimo fine settimana. Infatti gli equipaggi del sodalizio presieduto da Mattia Vescovo saranno impegnati sia nel Rally di Roma Capitale, prova valida per il Campionato europeo ed italiano rally per auto moderne che al Vallate Aretine di Arezzo che assegna punti per il Campionato italiano auto storiche. Nella Capitale (partenza all’ora di cena di venerdì da Castel Sant’Angelo e gara nella giornata di sabato) i colori della Biella Motor Team saranno difesi dall’equipaggio di Ford Racing formato da Matteo Ceriali, torinese di Giaveno, e dal biellese Luca Ferraris. Con la loro Ford Fiesta Rally5 cercheranno punti preziosi per la classifica tricolore di categoria. Il loro numero di gara è il 111. All’Historic Rally Vallate Aretine si parte da Arezzo alle 18,30 di venerdì per disputare due prove speciali, le altre sei si correranno il giorno dopo. La Biella Motor Team schiera, con il numero 28, l’equipaggio formato dai biellesi Luca Valle e Cristiana Bertoglio con la loro abituale Porsche 911 SC del 3° Raggruppamento. Con il 35 ci saranno il piacentino Alessandro Bottazzi ed Ilaria Magnani di Salsomaggiore Terme che si presenteranno ancora una volta con la loro Opel Corsa GSi del 4° Raggruppamento. Nel Trofeo riservato alle Autobianchi A112 Abarth è invece iscritto il navigatore Luigi Cavagnetto che correrà con il numero 214 al fianco di Francesco Grassi.
ITALMOTORMEDIA
GDL

14/07/2021

SODDISFAZIONI SULLE STRADE DI CASA Come spesso accade, anche il 34° RallyLANA, il terzo dei cinque appuntamenti della Coppa ACI Sport di Zona 1 che è andato in scena sabato 10 e domenica 11 luglio a Biella, ha regalato alla scuderia Biella Motor Team diverse gioie e qualche delusione. Positiva la prestazione di Massimo Lombardi e Fabrizia Bianchetti, Volkswagen Polo GTI, che di fronte ad un gruppo di avversari qualificati ed agguerriti hanno saputo difendersi egregiamente, chiudendo ottavi assoluti ed ottavi anche di classe R5. L’esperto Ivo Frattini, con Luca Ferraris su una Ford Fiesta, si è invece piazzato al sedicesimo posto della generale ed all’undicesimo di classe R5, a poca distanza dai primi dieci dell’assoluta. Bel secondo posto di classe N3 e quarantesimo assoluto per Andrea Viola che correva al fianco di Manuel Cerutti su una Renault Clio RS di classe N3. Il rientro alle corse dopo vent’anni di Silvio Bertacco, con una Peugeot 106 Rallye assieme a Paola Moia, gli ha regalato l’ottavo posto di classe A6 ed il 77esimo nell’assoluta. Buona la prova di Andrea Bertoli ed Edoardo Bertella: per loro, Suzuki Swift, secondo posto in classe R1 e 83esima posizione nella classifica generale. Cinque posizioni dopo nell’assoluta troviamo il navigatore Nicolò Bertella che, assieme a Massimiliano Gilardetti su una Mini Cooper S, ha portato a casa un buon secondo posto di classe Racing Start TB1.6 Plus. Ottavo posto in N3 e 105esimo assoluto, per Primino Clerico ed Enrico Fraglia, in gara con una Renault Clio. Tre posizioni dopo nella generale troviamo Riccardo Mosca ed Anna Di Massa: con una bella prestazione hanno portato la loro Renault Twingo al primo posto di classe Racing Start 1.6. Seconda piazza in N1 e 111esima assoluta, dopo una gara attenta e incisiva, per il debuttante Alessandro Colombo che ha diviso l’abitacolo della Peugeot 106 Rallye con Alberto Galli. Le dolenti note cominciano con il navigatore Paolo Ferraris, iscritto su una Ford Fiesta WRC con il biellese Maurizio Stasia che non ha potuto prendere il via per problemi alla vettura. È durata fino alla penultima prova speciale, invece, la gara di Stefano Serini e Marco Bevilacqua, Citroën C3 R5, che hanno dovuto ritirarsi quando erano undicesimi assoluti ad appena un decimo di secondo dalla top ten. Una prova in meno per la Peugeot 106 Rallye di classe N2 di Samuele Benetasso e Martina Decadenti. La giornata di domenica non ha detto bene anche ad Alessandro Rappoldi che dettava le note a Giovanni Bausano su una Fiat Seicento Sporting di classe A0.
ITALMOTORMEDIA
GDL

06/07/2021

PRONTI PER LA GARA DI CASA Non si è ancora esaurito l’entusiasmo per i risultati ottenuti al Rally Lana Storico che la scuderia Biella Motor Team è già pronta a ben figurare nella seconda gara di casa, il rally riservato alle auto moderne che andrà in scena tra sabato 10 e domenica 11 luglio. Il 34° RallyLANA è il terzo dei cinque appuntamenti della Coppa ACI Sport di Zona 1 e si presenta con il massimo coefficiente di punteggio, fissato a 1,5. Dopo le operazioni di verifica per vetture ed equipaggi la prima auto scatterà da piazza Martiri della Libertà a Biella alle 17 di sabato 10: la luce del giorno accompagnerà la prima delle tre prove speciali in programma, mentre le altre due godranno del fascino della notte, con i fasci di luce dei fari supplementari che tagliano il buio. I concorrenti affronteranno due passaggi sulla modificata prova “Tracciolino”, in mezzo la classica “Oropa” sulla strada che da Biella porta al Santuario mariano. Il programma di domenica 11 sarà invece concentrato sui tre passaggi sulla nuova prova “Caprile” che riprende alcuni tratti di un’altra PS storica della gara, quella di Ailoche. Arrivo a Biella dalle 18. Il navigatore Paolo Ferraris avrà l’opportunità di correre su una potente Ford Fiesta WRC ex Jari-Matti Latvala dettando le note al biellese Maurizio Stasia. Invece la classe regina dei rally nazionali, la R5, vede la presenza della Volkswagen Polo GTI di Massimo Lombardi e Fabrizia Bianchetti. Dovranno vedersela con i compagni di colori Ivo Frattini e Luca Ferraris che hanno optato per una Ford Fiesta. Dopo vent’anni d’assenza torna il pilota Silvio Bertacco: ha scelto di essere al via in classe A6 con una Peugeot 106 Rallye che dividerà con Paola Moia. La N2 vede la Peugeot 106 Rallye di Samuele Benetasso e Martina Decadenti mentre in A0 troviamo Alessandro Rappoldi che detta le note a Giovanni Bausano sulla pepata Fiat Seicento Sporting. Altro navigatore al via è Andrea Viola che correrà al fianco di Manuel Cerutti su una Renault Clio RS di classe N3. In classe N1 la scuderia presieduta da Mattia Vescovo presenta Alessandro Colombo e Alberto Galli con una Peugeot 106 Rallye. In Racing Start 1.6 Riccardo Mosca ed Anna Di Massa ci riprovano con la Renault Twingo mentre nella Racing Start TB1.6 Plus Nicolò Bertella leggerà le note a Massimiliano Gilardetti su una Mini Cooper S. In classe R1 ci sono, con una Suzuki Swift, Andrea Bertoli ed Edoardo Bertella.
ITALMOTORMEDIA
GDL

24/06/2021

MONICA VALLE, ESORDIO CON LA BIELLA MOTOR TEAM È arrivato all’ottava edizione lo slalom Bubbio-Cassinasco, valido per il Trofeo Centro Nord, che si correrà domenica 27 giugno sui 3300 metri della provinciale che collega le due località della Langa astigiana. Nella giornata di sabato si terranno le verifiche di vetture e piloti mentre la gara prenderà il via alle 11 per la manche di ricognizione mentre alle 13 comincerà la prima delle tre manches di gara. La competizione organizzata dalla Supergara segna l’esordio con i colori della Biella Motor Team di Monica Valle, pilota di Almese (TO). La sua Renault 5 GT Turbo, con cui cercherà un buon risultato nella propria classe d’appartenenza (Gruppo Speciale Slalom, classe S7) e nella classifica femminile, avrà il numero 29 sulle fiancate. Monica Valle corre da una decina d’anni, prima nei Formula challenge in pista e poi negli slalom, ottenendo risultati soddisfacenti nella classifica di assoluta e anche in quella femminile sia nel Campionato italiano che nelle gare regionali.
ITALMOTORMEDIA
GDL

20/06/2021

LANA STORICO, PREMI PER LA BIELLA MOTOR TEAM Una festa. Questa è stata per la scuderia Biella Motor Team la gara di casa, il 10° Rally Lana Storico, che è andato in onda sabato 19 giugno con partenza ed arrivo a Biella. La corsa, quarta prova del Campionato italiano Rally auto storiche, ha visto quasi una trentina di equipaggi della scuderia capitanata da Mattia Vescovo in lizza tra rally e la regolarità sport che si disputava al seguito della gara maggiore. Scorrendo la classifica finale, i migliori sono stati Andrea Gibello (presidente dell’Automobile Club Biella) e Lorenzo Pontarollo con la loro Ford Sierra Cosworth che, davanti ad una platea qualificata di avversari, hanno conquistato la tredicesima piazza finale e con esse la settima nel 4° Raggruppamento e la quinta piazza di classe. Quattro posizioni dopo troviamo la Ford Escort MKII RS2000 di Valter Anziliero ed Anna Berra che, regalando spettacolo a piene mani alla pari di Gibello, hanno conquistato anche il quinto posto nel secondo raggruppamento ed la seconda piazza nella propria classe d’appartenenza. Subito dietro l’Opel Corsa GSi dei piacentini Alessandro Bottazzi ed Ilaria Magnani autori, come sempre, di una gara generosa che li ha visti arrivare alla fine al nono posto del 4° Raggruppamento vincendo la propria classe. Posizione numero 23 per l’Opel Ascona A 1900 di Stefano Marchetto e Thierry Bionaz che si sono piazzati sesto nel 2° Raggruppamento conquistando la coppa destinata ai terzi di classe. Dietro a loro nella generale c’è la Porsche 911 SC di Luca Valle e Cristiana Bertoglio, autori come sempre di una gara grintosa, che hanno vinto la propria classe e che nel 3° Raggruppamento hanno ottenuto un buon settimo posto. Dodicesimi nell’affollato 4° Raggruppamento, settimi di classe e ventisettimi assoluti: questo il risultato di Stefano D’Achille e Damiano Poltronieri che si sono presentati al via con un’impegnativa BMW M3. Posizione numero 30 nella generale, undicesima nel terzo raggruppamento e quinta nella loro classe è il risultato ottenuto da Stefano Canova e Matteo Zanetti con l’abituale Audi Quattro. Bisogna poi scendere alla posizione numero 37 per trovare la Ford Sierra Cosworth su cui Paolo Ferraris dettava le note a Luca Ferrero. Hanno conquistato la quindicesima piazza nel 4° Raggruppamento e l’ottava di classe. Due posizioni dopo nella generale troviamo i verbanesi Franco Vasino e Renzo Melani (Porsche 911 S) che hanno portato a casa l’ottava piazza nel 2° Raggruppamento e la quarta nella propria classe. All’arrivo anche la Renault 5 GT Turbo di Michele Griffa e Alessandro Carolo che hanno vinto la propria classe chiudendo ventunesimi ne 4° Raggruppamento e cinquantottesimi nella generale. Con la loro Peugeot 309 GTI si sono invece classifica sessantaquattresimi Primino Clerico ed Enrico Friaglia, sesti di classe e ventitreesimi nel 4° Raggruppamento. Appena dietro a loro nella generale la Ford Fiesta su cui Massimo Soffritti navigava Claudio Azzari: per loro vittoria di classe e posizione numero 27 nel 3° Raggruppamento. Le dolenti note riguardano Claudio Bergo e Maurizio Trombini fermi dopo la prima prova speciale della gara per un problema al manicotto dell’acqua della loro Toyota Celica, il motore ha invece tradito la BMW M3 di Ivo Frattini e Luca Ferraris sulla speciale conclusiva. Nelle prime battute si è fermata anche la Volkswagen Golf GTI MKII di Marco Binati e Corrado Rossetto Guelpa. La Porsche Carrera RS ha tradito Stefano Prosdocimo e Diego Pontarollo, non ha visto l’arrivo neanche la piccola Autobianchi A112 Abarth di Alberto Corsi e Eraldo Botto. In coda al rally c’erano i diciassette equipaggi che si davano battaglia nel Trofeo riservato alle Autobianchi A112 Abarth. Maurizio Ribaldone e Guido Zanone con la loro vettura hanno conquistato un buon nono posto nella generale e la vittoria di classe mentre il navigatore Luigi Cavagnetto, che correva con Massimo Gallione, ha dovuto ritirarsi nella penultima prova speciale quando occupava le zone alte della classifica. Per la Biella Motor Team buone notizie anche dalla gara di regolarità sport dove, a testimonianza della bravura complessiva dei suoi equipaggi, ha conquistato il successo nella classifica riservata alle scuderie. I migliori sono stati Massimo Becchia e Luca Becchia, Fiat Ritmo 130 TC, che si sono piazzati quarti non riuscendo, per sole sei penalità, a conquistare l’ultimo gradino del podio. Per loro anche il successo nell’8° Raggruppamento. Enrico Lavino Zona e Francesco Lavino Zona, Porsche 911 SC 3.0, sono finiti undicesimi assoluti e quarti nell’8° Raggruppamento. Marcello Turotti e Francesco Sita, Lancia Delta 16V, hanno chiuso quinti del 9° Raggruppamento e diciassettesimi assoluti, due posizioni davanti a Stefano Sala e Stefano Scardoni su Ford Sierra Cosworth, settimi nel 9° Raggruppamento. Non hanno concluso la gara la Peugeot 205 GTI di Michael Vallese e Lorenza Aralda e Michele Pavan e Cristian Coggiola, presenti con una Ford Escort 1.6 XR3. Da parte degli equipaggi in gara un ringraziamento va a tutto lo staff della Biella Motor Team che, presso il Parco assistenza nel parcheggio del Centro commerciale Gli Orsi, ha allestito una hospitality ad alto livello per offrire un momento di riposo e di ristoro durante una gara che si è rivelata ancora più dura del previsto a causa del forte caldo.
ITALMOTORMEDIA
GDL

15/06/2021

NOTE POSITIVE AD ALBA Il Rally di Alba, prova del Campionato Italiano WRC e della Coppa Rally Zona 1, è uno degli appuntamenti più importanti, e di conseguenza più difficili, del rallismo piemontese. I migliori gentleman driver della penisola, fiori di piloti (tra cui il tre volte Campione europeo Luca Rossetti, alla fine vincitore) pronti a vendere cara la pelle, giovani emergenti e stranieri di valore con l’aggiunta del Campione del mondo 2019, l’estone Ott Tanak, ed il giovane figlio d’arte Oliver Solberg. Questo il mix della gara langarola che si è disputata domenica 13 giugno ed a cui era presente anche la scuderia Biella Motor Team con i suoi rappresentanti che, seppur consci delle difficoltà, hanno dato il massimo per mettersi in luce. In classe R5, quella con le vetture “top” del rally c’erano gli ossolani Stefano Serini e Marco Bevilacqua con la loro Citroën C3 R5. Dopo avere lottato come dei leoni sulle nove prove speciali in programma hanno chiuso al ventinovesimo posto assoluto, posizione numero 23 in classe R5. Posizione numero 102, invece, per il navigatore Alessandro Rappoldi che, affiancato al pilota Marco Petracca, ha ottenuto un buon quarto posto con una Renault Clio nella combattuta e difficile classe R1. Centoventinovesima assoluta, e soprattutto ottava in classe Super 1600, l’altra navigatrice Martina Decadenti che leggeva le note a Stefano Bruzzese su una Clio S1600. Poca fortuna per il navigatore Luigi Cavagnetto che, assieme ad Alessandro Forneris su una Suzuki Swift 1.6 di classe RA5N, ha dovuto ritirarsi sulla PS7 quando occupava la quinta posizione di classe.
ITALMOTORMEDIA
GDL

15/06/2021

PRONTI PER LA GARA DI CASA Otto prove speciali, tutte nella giornata di sabato 19 giugno, sono l’essenza dell’edizione numero 10 del Rally Lana Storico che torna dopo un anno di pausa a causa della pandemia. La gara di Biella, che avrà ancora il Centro commerciali “Gli Orsi” come cuore nevralgico, è il quarto appuntamento del Campionato italiano rally auto storiche e vedrà ancora una volta al via i migliori interpreti della specialità. Al seguito della gara i protagonisti del Campionato italiano regolarità a media e gli equipaggi iscritti alla prova di regolarità sport. La scuderia Biella Motor Team non poteva mancare nella gara di casa ed infatti saranno numerosi gli equipaggi al via, supportati dal sempre prezioso servizio di hospitality, punto d’appoggio per piloti e navigatori durante le pause della gara per il lavoro delle assistenze sulle vetture. Numerosi gli equipaggi della scuderia biellese iscritti nel 4° Raggruppamento periodo J2, quello che comprende le vetture più “moderne”, ovvero quelle prodotte tra il 1986 ed il 1990. In questa categoria troviamo Claudio Bergo e Maurizio Trombini che si presenteranno al via con la loro Toyota Celica ST165 che è inserita nella classe oltre 2000 cc. Dovranno vedersela con la BMW M3 di Stefano D'Achille e Damiano Poltronieri, che fa parte della classe fino a 2000 cc come l’altra BMW M3 di Ivo Frattini e Luca Ferraris. Contro le due tedesche ci saranno la Ford Sierra Cosworth di Andrea Gibello e Lorenzo Pontarollo e quella su cui il navigatore Paolo Ferraris detterà le note a Luca Ferrero. Sempre appartenenti al 4° Raggruppamento periodo J2 sono la Volkswagen Golf GTI MKII di Marco Binati e Corrado Rossetto Guelpa, la Renault 5 GT Turbo di Michele Griffa e Alessandro Carolo, l’Opel Corsa GSi dei piacentini Alessandro Bottazzi ed Ilaria Magnani e la Peugeot 309 GTI di Primino Clerico ed Enrico Friaglia. Nel 3° Raggruppamento, quello di cui fanno parte le vetture costruite tra il 1976 ed il 1981, la Biella Motor Team presenta nella classe oltre 2000 cc l’Audi Quattro di Stefano Canova e Matteo Zanetti e la Porsche 911 SC di Luca Valle e Cristiana Bertoglio. Qui ci sarà anche il navigatore Massimo Soffritti al fianco del pilota Claudio Azzari su una piccola Ford Fiesta di 1150 cc. Il 2° Raggruppamento, che va dal 1970 al 1975, vedrà al via tra le vetture di oltre 2000 cc la Porsche 911 S dei verbanesi Franco Vasino e Renzo Melani e la Porsche Carrera RS di Stefano Prosdocimo e Diego Pontarollo mentre nella categoria inferiore, quella delle vetture fino a 2000 cc, la scuderia presenta la Ford Escort MkII RS2000 di Walter Anziliero ed Anna Berra e l’Opel Ascona A 1900 di Stefano Marchetto e Thierry Bionaz. In questo raggruppamento troviamo anche la piccola Autobianchi A112 Abarth di Alberto Corsi e Marco Botto iscritta nella classe fino a 1100 cc. In coda alla gara i diciassette equipaggi che si daranno battaglia nel Trofeo riservato alle Autobianchi A112 Abarth. Ci saranno Maurizio Ribaldone e Guido Zanone con la loro vetture allestita secondo le specifiche del Gruppo 1 ed il navigatore Luigi Cavagnetto che correrà con il piemontese Massimo Gallione. La Biella Motor Team sarà al via anche della gara di regolarità sport con sei equipaggi. Enrico Lavino Zona e Francesco Lavino Zona hanno optato per una Porsche 911 SC 3.0 mentre Stefano Sala e Stefano Scardoni saranno al via con una più moderna Ford Sierra Cosworth, contemporanea della Lancia Delta 16V di Marcello Turotti e Francesco Sita e della Peugeot 205 GTI di Michael Vallese e Lorenza Aralda. Vetture di qualche anno prima per Michele Pavan e Cristian Coggiola (Ford Escort 1.6 XR3) e per Massimo Becchia e Luca Becchia che hanno optato per una Fiat Ritmo 130 TC.
ITALMOTORMEDIA
GDL

08/06/2021

PRONTI PER IL RALLY DI ALBA Il Rally di Alba, prova del Campionato Italiano WRC e della Coppa Rally Zona 1, è senza dubbio l’appuntamento più importante del rallismo piemontese. La gara partirà nel tardo pomeriggio di sabato 12 da Cherasco ma tutte le prove speciali, nove, si correranno domenica con arrivo alle 18,35 ad Alba. Accanto a due protagonisti del Mondiale con Hyundai come l’estone Ott Tanak ed il giovane figlio d’arte Oliver Solberg, ci sono tutti i principali piloti del CIWRC e i protagonisti della CRZ, ovvero il campionato regionale piemontese. La scuderia Biella Motor Team si presenta al via con i suoi rappresentanti alla ricerca di un risultato di prestigio. I primi a partire, con il numero 33 sulle fiancate della loro Citroën C3 R5, sono gli ossolani Stefano Serini e Marco Bevilacqua che cercheranno un risultato “importante”. Con il numero 72 ed una Renault Clio Super 1600 troviamo la navigatrice Martina Decadenti che leggerà le note a Stefano Bruzzese. Nella combattuta classe R1 invece lotterà l’altro navigatore Alessandro Rappoldi affiancato al pilota Marco Petracca. La loro Renault Clio ha il numero 144. Con il 151 l’esperto navigatore Luigi Cavagnetto correrà assieme ad Alessandro Forneris su una Suzuki Swift 1.6 di classe RA5N.
ITALMOTORMEDIA
GDL

05/06/2021

NEGLI SLALOM CON MONICA VALLE Nuovi arrivi in casa Biella Motor Team. La scuderia presieduta da Mattia Vescovo è felice di annunciare l’ingresso tra le fila del sodalizio biellese della pilotessa Monica Valle. Torinese di Almese, è tra i protagonisti, ormai da qualche stagione, nella specialità dello slalom con la sua Renault 5 GT Turbo. «Mi sono sempre piaciute, sin da piccola, le auto sportive. Ho raggiunto il mio sogno nel 2010, correndo con la mia Renault 5GT Turbo Gruppo Speciale, in una gara di Formula challenge che si svolgeva in pista. Negli anni successivi mi sono dedicata agli slalom prendendo parte a diversi appuntamenti di di Campionato Italiano, ottenendo risultati soddisfacenti nella classifica di assoluta oltre che nella classifica femminile» spiega Monica. Il debutto con i colori della Biella Motor Team della pilotessa torinese avverrà presto: «La mia prossima gara sarà lo slalom Bubbio-Cassinasco, in provincia di Asti, valevole per il trofeo Italia Nord. Si correrà nel week end del 26-27 giugno» annuncia Monica Valle.
ITALMOTORMEDIA
GDL

04/06/2021

VITTORIE AL CAMPAGNOLO Una delle gare più importanti nel panorama delle corse per auto storiche, il 16° Rally Campagnolo che si è svolto sabato 29 maggio sulle strade attorno a Vicenza, ha regalato soddisfazioni ai numerosi equipaggi della scuderia Biella Motor Team presenti. In un parterre qualificato, i migliori in classifica sono stati Andrea Gibello e Lorenzo Pontarollo con la loro Ford Sierra Cosworth che hanno chiuso ventiduesimi assoluti e decimi di Quarto raggruppamento, quello riservato alle vetture... più giovani. Posizione numero 33 per la Porsche 911 di Stefano Prosdocimo e Diego Pontarollo. Per loro un positivo settimo posto di Secondo raggruppamento ed il sesto di classe. Bisogna poi scendere alla quarantasettesima posizione per trovare Giuseppe Stefano Marchetto e Marco Mwanivhi che hanno portato la loro Opel Ascona all’undicesima posizione nel Secondo raggruppamento ed al terzo della propria classe d’appartenenza, quella delle vetture fino a 2000 cc. Due posizione dopo troviamo un’altra Porsche 911, quella di Luca Valle e Cristiana Bertoglio che hanno concluso la loro fatica con il diciassettesimo posto nel Terzo raggruppamento e soprattutto il successo nella propria classe. Nel combattuto trofeo riservato alle Autobianchi A112 Abarth Maurizio Ribaldone e Guido Zanone hanno conquistato un buon quindicesimo posto finale riuscendo ad imporsi, ed è risultato più importante, nella propria classe d’appartenenza. Massimo Becchia e Luca Becchia con una Lancia Delta 4WD invece hanno portato a casa un buon ventesimo posto assoluto, sesto di Nono raggruppamento, nella gara di regolarità sport che si è disputata in coda al rally. Delusione invece per i piacentini Alessandro Bottazzi ed Ilaria Magni e per i navigatori Massimo Soffritti (in gara con il biellese Claudio Azzali) e Luigi Cavagnetto che correva a fianco di Francesco Grassi, che hanno dovuto abbandonare anzitempo la gara.
ITALMOTORMEDIA
GDL

27/05/2021

PRONTI PER IL RALLY CAMPAGNOLO Numeri da record per il 16° Rally Campagnolo che si svolgerà nel week end sulle strade attorno a Vicenza. La manifestazione può contare su ben 259 iscritti nelle tre diverse gare: 152 partenti nel rally storico valido per il Campionato italiano di categoria, 75 nella regolarità e 33 nella regolarità a media, gara anch’essa valida per il tricolore. Tra giovedì 27 e venerdì 28 maggio presso il palazzetto dello sport di Isola Vicentina si terranno le verifiche sportive e tecniche mentre la gara vera e propria si svolgerà nella giornata di sabato 29. Alle 8.01 lo start da Piazza Marconi ad Isola Vicentina dove i concorrenti faranno ritorno alle 19.10. In programma due passaggi sulle prove speciali "Gambugliano" (13,31 chilometri), "Recoaro" (14,45) e "Santa Caterina" (18,37). Riordini e parco assistenza a Schio. Alla gara veneta partecipa anche la scuderia Biella Motor Team con i suoi equipaggi confidando in un risultato positivo come già accaduto a Sanremo, prova d’apertura del Campionato italiano. I primi a partire, con il numero 30, sono Andrea Gibello e Lorenzo Pontarollo con l’abituale Ford Sierra Cosworth mentre il 46 è stato assegnato alla Porsche 911 di Stefano Prosdocimo e Diego Pontarollo. Vettura della Casa di Stoccarda anche per Luca Valle e Cristiana Bertoglio che partono con il numero 82. Con il 95, invece, troviamo Giuseppe Stefano Marchetto e Marco Mwanivhi che saranno della partita con un’Opel Ascona. Dopo la bella prestazione alla Targa Florio si presentano al via con l’intenzione di ben figurare anche i piacentini Alessandro Bottazzi ed Ilaria Magni: la loro Opel Corsa GSi ha il numero 101. Con il 230 duelleranno nell’affollato trofeo dedicato alle Autobianchi A112 Abarth Maurizio Ribaldone e Guido Zanone. A questi equipaggi si aggiungono i navigatori Massimo Soffritti, in gara con il biellese Claudio Azzali su una Porsche 911 con il numero 56 e Luigi Cavagnetto, anche lui impegnato nel trofeo delle A112 a fianco di Francesco Grassi con il numero 215. Nella gara di regolarità sport, con il numero 318, ci saranno Massimo Becchia e Luca Becchia con una Lancia Delta 4WD.
ITALMOTORMEDIA
GDL

13/05/2021

UN GRAPPOLO DA GUSTARE Il prossimo week end segna l’avvio della Coppa Rally Zona 1, che in maniera semplice si può definire il Campionato regionale Piemonte-Valle d’Aosta. Cinque rally (Grappolo, Alba, Lana, Città di Torino e Rubinetto) chiamati a “eleggere” il miglior equipaggio della regione ed a “scegliere” i rappresentanti per la finale, in programma a Modena a fine ottobre. Si comincia con il Rally del Grappolo a San Damiano d’Asti: nella giornata di sabato 15 le verifiche delle vetture, domenica 16 la gara con partenza alle 7.50 ed arrivo alle 16,56 dopo sei prove speciali. All’appuntamento si presenta anche la scuderia Biella Motor Team con una nutrita rappresentanza, pronta a ben figurare sia nella classifica assoluta che nelle graduatorie di classe. I primi a partire, con il numero 21 sulle fiancate, saranno i biellesi Massimo Lombardi ed Erika Bologna, decisi a tirare fuori il meglio dalla Volkswagen Polo di classe R5 che hanno “assaggiato” per la prima volta a fine aprile al Valli Ossolane traendo buone sensazioni. Nella stessa classe, quella “regina” delle gare regionali, dovranno vedersela con il compagno di colori Stefano Serini. L’ossolano, affiancato dal navigatore Enos Figueiredo, ha invece scelto una Citroën C3 ed avrà il numero 29. Scendendo al numero 101 troviamo l’esperto navigatore biellese Alessandro Rappoldi che correrà con Marco Petracca su una Renault Clio, con il chiaro intento di primeggiare in classe R1. Stesso obiettivo in classe K10 per Alberto Corsi e Luigi Cavagnetto con una Peugeot 106 Kit che hanno il numero 113. Vettura inconsueta, la Fiat Grande Punto, per Alessandro Paiola ed Andrea Viola, iscritti in classe RSTB1.4 Plus con il numero 126. Due numeri dopo partono Saverio Alessandro ed Eraldo Botto con una Renault Clio con cui lotteranno in classe RS2.0. Cercano, invece, un buon risultato in classe N2 Samuele Benetasso e Martina Decadenti che si sono iscritti alla gara astigiana con una Peugeot 106 Rallye che avrà il numero 154. Correranno per la prima volta su una Renault Twingo iscritta in classe RS1.6 con il numero 174, i biellesi Riccardo Mosca ed Anna Di Massa che punteranno ad una buona prestazione.
ITALMOTORMEDIA
GDL

11/05/2021

LA TARGA FLORIO REGALA GIOIE Alla scuderia Biella Motor Team la trasferta in Sicilia sulle mitiche strade della Targa Florio per il terzo appuntamento del Campionato italiano Rally e la seconda prova del Campionato italiano Rally auto storiche che si sono disputati l’8-9 maggio ha regalato parecchie soddisfazioni. Matteo Ceriali, torinese di Giaveno, ed il navigatore biellese Luca Ferraris si sono presentati al via con la Ford Fiesta R1 seguita da Ford Racing Italia con cui lottano nel Campionato italiano Classe R1. In una gara difficile e veloce, mai affrontata in precedenza, se la sono cavata bene chiudendo con il quarto posto di classe al cospetto di avversari con ben maggiore esperienza. Per loro la trentacinquesima posizione assoluta. Nella classifica generale di campionato, dopo tre prove (ricordiamo che al Ciocco, primo rally della stagione, sono stati costretti al ritiro) sono settimi a solo quattro punti dal quarto posto. Soddisfazioni anche per il navigatore Luigi Cavagnetto, biellese ma residente a Cavallirio in provincia di Novara, che ha messo la sua esperienza al servizio del giovane pilota canavesano Alessandro Forneris. L’equipaggio, in gara su una Suzuki Swift Sport, ha vinto con ampio margine la Classe RA5N piazzandosi al trentottesimo posto della classifica generale. Nella graduatoria del Trofeo monomarca Suzuki hanno conquistato un ottimo quinto posto, in mezzo a equipaggi esperti che ben conoscevano la Targa Florio. Dopo la gara siciliana sono ottavi nella classifica generale della Suzuki Rally Cup. Prestazione da applausi nel Targa Florio Historic Rally per i piacentini Alessandro Bottazzi ed Ilaria Magnani. All’esordio sulle veloci ed infide strade siciliane con la loro Opel Corsa GSi hanno conquistato un ottimo quindicesimo posto assoluto lasciandosi dietro vetture ben più potenti della loro tedesca di soli 1.600 cc. Per loro anche il settimo posto nel 4° Raggruppamento e la vittoria di classe.
ITALMOTORMEDIA
GDL

06/05/2021

SULLE STRADE DELLA TARGA FLORIO Trasferta siciliana per la scuderia Biella Motor Team che nel fine settimana sarà impegnata in Sicilia sulle mitiche strade della Targa Florio per il terzo appuntamento del Campionato italiano Rally a cui s’abbina la seconda prova del Campionato italiano Rally auto storiche. Nella gara per auto moderne ci saranno, con il numero 55, il torinese di Giaveno Matteo Ceriali (che mercoledì scorso ha festeggiato il suo compleanno) affiancato dal navigatore biellese Luca Ferraris. Disporranno della Ford Fiesta R1 con cui cercheranno punti importanti in ottica campionato. Due numeri dopo, con il 57, partirà il navigatore Luigi Cavagnetto, biellese ma residente a Cavallirio in provincia di Novara, che farà coppia con Alessandro Forneris su una Suzuki Swift Sport con cui vorranno mettersi in mostra nella loro classe d’appartenenza. Nel rally per auto storiche, invece, debutteranno con i colori della Biella Motor Team i piacentini Alessandro Bottazzi ed Ilaria Magnani, iscritti con una Opel Corsa GSi con cui cercheranno di ben figurare. L’edizione 2021 della Targa Florio prenderà le mosse nel pomeriggio di venerdì 8 maggio con la prova spettacolo mentre le restanti prove speciali si correranno nella giornata di sabato 9. L’arrivo è previsto a Termini Imerese dalle 20,55 in avanti dopo dieci prove cronometrate. La Targa Florio Historic si correrà al seguito del rally per auto moderne.
ITALMOTORMEDIA
GDL

02/05/2021

IN SCUDERIA ARRIVA ALESSANDRO BOTTAZZI Nuovi arrivi in casa Biella Motor Team. Infatti, ai piloti che nelle scorse settimane hanno deciso di difendere in questa stagione i colori del sodalizio piemontese, recentemente se n’è aggiunto un altro, Alessandro Bottazzi. Il piacentino, classe 1965, dopo una trentina d’anni di motociclismo (specialità enduro) con parecchi trofei in bacheca, nel 2019 ha deciso di passare ai rally cominciando subito con le auto storiche ed in particolare con una Fiat 127 con cui ha vinto il titolo italiano nella propria classe d’appartenenza nell’ambito del CIRAS, Campionato Italiano Rally Auto Storiche. Nella stagione 2020 è passato ad una più performante Opel Corsa GSi Gruppo A con cui quest’anno ha intenzione di partecipare, nuovamente, a tutti gli appuntamenti del Campionato italiano della specialità. A Sanremo Alessandro Bottazzi è purtroppo finito nelle retrovie a causa di un problema alla vettura ma vuole rifarsi giù sulle mitiche strade della Targa Florio in Sicilia, gara che è in programma per il week end del 7-8 maggio. Al suo fianco, come sempre, ci sarà la navigatrice Ilaria Magnani.
ITALMOTORMEDIA
GDL

27/04/2021

VALLI OSSOLANE, BILANCIO POSITIVO Notizie positive per la scuderia Biella Motor Team dal Rally Valli Ossolane, uno dei più conosciuti ed apprezzati rally piemontesi che ogni anno richiama al via numerosi equipaggi di valore. La gara si è svolta tra sabato 24 e domenica 25 aprile con arrivo a Malesco, in provincia di Verbania, dopo cinque prove speciali. Per Massimo Lombardi ed Erika Bologna l’appuntamento ossolano era una sorta di “prova generale” per riprendere confidenza con le corse dopo un 2020 forzatamente a ritmo ridotto e per conoscere la Volkswagen Polo GTI R di classe Rally2 con cui il pilota biellese quest’anno affronterà la Coppa Rally Zona 1. Per loro è arrivato il nono posto assoluto (ad appena un decimo di secondo dall’ottava piazza) e la nona piazza di classe R5 ma soprattutto sono arrivate sensazioni positive: «La nostra gara era una vera e propria novità: macchina nuova mai provata prima, squadra nuova con cui confrontarsi… Questa volta posso dire di essere contento e felice e di essermi di nuovo divertito a guidare. Il resto, tempi e classifiche, per me non contano, mi serviva tornare a divertirmi come un tempo» dice Lombardi. In posizione numero 51 troviamo Paolo Ferraris che navigava il biellese Fabrizio Vineis su una Peugeot 106 Kit di classe K9 che viene fatta correre con le vetture di classe A6. Vineis-Ferraris in una classe combattuta hanno ottenuto un’ottima seconda piazza a soli 2”70 dalla vetta risultando nel contempo i migliori con vetture K9. Sessantesimo Nicolò Bertella che correva al fianco di Massimiliano Gilardetti su una Mini Cooper S JCW con cui all’arrivo sono risultati vincitori di classe RSTB1.6 Plus. Due posizioni dopo troviamo Andrea Bertoli ed Edoardo Bertella che sulla Suzuki Swift hanno portato a casa un positivo secondo posto di classe R1 Sessantacinquesimi hanno finito Saverio Alessandro ed Eraldo Botto che, con un ampio margine, hanno condotto la loro Renault Clio RS alla vittoria in classe RS2.0. Infine la posizione numero 75 è andata alla Suzuki Swift ibrida di Alberto Corsi e Luigi Cavagnetto che hanno ottenuto il secondo posto di classe RA5H.
ITALMOTORMEDIA
GDL

22/04/2021

PRONTI PER IL VALLI OSSOLANE Neppure il tempo di riprendersi dalla trasferta a Settimo Torinese per il Rally Team 971 che ha regalato grandi soddisfazioni e la scuderia Biella Motor Team già guarda ad un’altra classica del rallismo piemontese, il Rally Valli Ossolane. La gara prenderà le mosse alle 15 di sabato 24 aprile da Santa Maria Maggiore (VB) e si concluderà il giorno dopo alle 17 a Malesco, sempre in provincia di Verbania, dopo cinque prove speciali. La scuderia biellese presenta il nuovo “acquisto” Massimo Lombardi che partirà con il numero 6 affiancato da Erika Bologna con una Volkswagen Polo GTI R di classe Rally2. Con il 55 Nicolò Bertella navigherà Massimiliano Gilardetti su una Mini Cooper S JCW di classe RSTB1.6 Plus. Il 79 è invece il numero di gara della Suzuki Swift di classe RA5H di Alberto Corsi e Luigi Cavagnetto. Con l’82 ci sarà, poi, l’altra Suzuki Swift di classe R1 di Andrea Bertoli ed Edoardo Bertella. Il 94 è stato assegnato alla Renault Clio RS di classe RS2.0 di Saverio Alessandro ed Eraldo Botto, due vetture dopo Paolo Ferraris navigherà il biellese Fabrizio Vineis su una Peugeot 106 Kit di classe K9.
ITALMOTORMEDIA
GDL

18/04/2021

REGOLARITÀ, DOPPIA VITTORIA AL “VALLI BIELLESI” Biella, sabato 17 aprile, ha ospitato l’ottava edizione del Valli Biellesi, gara di regolarità classica che fa parte nel Campionato italiano della specialità, al seguito della quale si è svolta la gara di regolarità turistica, meno “tirata” della prima, a cui hanno preso parte alcuni equipaggi della Biella Motor Team ottenendo ottimi risultati individuali a partire dal successo assoluto di Rossoni-Fior, che hanno permesso di conquistare la vittoria nella speciale classifica riservata alle scuderie. Primo posto nella classifica generale per Roberto Rossoni ed Arianna Fior con una Fiat X1/9 che hanno chiuso con un ampio margine sui secondi classificati. La Biella Motor Team porta sul podio anche Michele Mora ed il figlio Federico con un’Opel Kadett GT/E. Buon ottavo posto assoluto e secondo posto nel quarto raggruppamento per Guido Boario e Patrizia Stratta con una Triumph TR4. Tredicesimi assoluti Mario Decadenti e Lauretta Casotto con una Autobianchi A112, posizione numero 27 per la Ford Escort MKI di Valter Anziliero e della figlia Alyssa. In trentaquattresima posizione si sono invece classificati Maurizio Ribaldone e Alessandra Chiappo su una Lancia Beta Montecarlo che hanno preceduto Andrea Monti con una Peugeot 202 del 1938. Trentottesima la Morgan 4/4 di Carlo Costetti e Simona Orfella.
ITALMOTORMEDIA
GDL

19/04/2021

PIOGGIA DI PREMI AL TEAM 971 Grandi soddisfazioni per la scuderia Biella Motor Team al Rally Team 971 che si è svolto domenica 18 aprile con centro nevralgico Settimo Torinese. La squadra guidata dal presidente Mattia Vescovo ha presentato i suoi equipaggi nel rally moderno, in quello per le auto storiche e nella regolarità sport oltre ad essere presente al Parco assistenza con il camper hospitality a supporto degli equipaggi. Le soddisfazioni maggiori sono arrivate dal rally storico dove Claudio Bergo ed Eraldo Botto hanno portato la loro Toyota Celica ST165 al secondo posto assoluto al termine di una gara sempre corsa nelle posizioni di vertice della classifica. Ennesima dimostrazione delle qualità del pilota e del potenziale della vettura. Appena fuori dal podio Andrea Gibello e Lorenzo Pontarollo con una Ford Sierra Cosworth che hanno chiuso a 1’13”3 dalla vetta. Ma il risultato non deve trarre in inganno: al di là di qualche problema meccanico che gli è costato una manciata di secondi, il presidente dell’Aci Biella può recriminare per il minuto di penalità che gli è stato inflitto per la non corretta posizione delle cinture di sicurezza alla partenza di una prova speciale. Anomalia prontamente corretta ben prima del “via” della PS ma inspiegabilmente sanzionata ugualmente dai Commissari. Togliendo il minuto di penalità avrebbe occupato la seconda posizione assoluta e probabilmente, pur sapendo che i “se” ed i “ma” nello sport contano poco, senza i problemi meccanici avrebbe potuto lottare per il successo assoluto. Bergo e Gibello hanno chiuso, rispettivamente, al secondo e terzo posto nel quarto raggruppamento. Nella generale quinto posto e successo nel terzo raggruppamento per il navigatore Luigi Cavagnetto che correva al fianco di Francesco Grassi su una Fiat Ritmo 75. Decima posizione assoluta e terzo posto nel secondo raggruppamento per Franco Vasino e Renzo Melani con l’abituale Porsche 911 ST. Le note negative invece arrivano dagli equipaggi D’Achille-Ferraris e Valle-Bertoglio che sono stati costretti al ritiro quando si stavano ben comportando. Nel rally moderno Daniele Alessandro e Luca Biasioli, trentasettesimi all’arrivo, hanno conquistato una bella e netta vittoria in classe Racing Start 2.0 con la loro Renault Clio RS. Alessandro Rappoldi, affiancato al pilota Giorgio Costa Salute, ha portato a casa un positivo terzo posto di classe A6, ed i trentaquattresimo nella generale, con la Peugeot 106 Rallye mentre i fratelli Samuele e Davide Pochettino, al loro debutto assoluto ed iscritti in classe A0 con una Fiat Seicento Sporting Kit, sono stati costretti al ritiro nelle prime battute. Ritiro anche per la Ford Escort XR3 di Michele Pavan e Cristian Coggiola che partecipavano alla gara di regolarià sport.
ITALMOTORMEDIA
GDL

16/04/2021

PRESENTI AL “VALLI BIELLESI” Per un giorno, sabato 17 aprile, Biella diventa la capitale italiana della regolarità, specialità che fa della precisione cronometrica la sua componente essenziale. Si disputa, infatti, l’ottava edizione del Valli Biellesi, gara di regolarità classica inserita nel Campionato italiano della specialità. La gara partirà alle 10,30 dal Relais Santo Stefano di Sandigliano dove si concluderà alle 16,30 dopo 63 prove cronometrate distribuite su un percorso di circa 180 chilometri. Al seguito della gara di regolarità classica c’è quella di regolarità turistica adatta a chi non ha una grande dimestichezza con la specialità. La scuderia Biella Motor Team sarà ovviamente presente all’appuntamento con i suoi equipaggi che puntano a ben figurare nella gara di regolarità turistica. I primi a partire, con il numero 201, sono Andrea Monti e Martina Cambiaghi con una Peugeot 202 del 1938. Il 205 è stato assegnato alla Triumph TR4 di Guido Boario e Patrizia Stratta dietro ai quali partiranno Mario Decadenti e Lauretta Casotto con una Autobianchi A112. Il 208 è stato assegnato alla Morgan 4/4 di Carlo Costetti e Simona Orfella, con il 210, invece, troviamo la Lancia Beta Montecarlo di Maurizio Ribaldone e Alessandra Chiappo. È invece 220 il numero della Ford Escort MKI di Valter Anziliero che gareggia in coppia con la figlia Alyssa. Due numeri dopo troviamo Roberto Rossoni e Arianna Fior con una Fiat X1/9. Infine il 238 è il numero di Michele e Federico Mora con una Lancia Fulvia Montecarlo.
ITALMOTORMEDIA
GDL

13/04/2021

MASSIMO LOMBARDI CON LA BIELLA MOTOR TEAM Continuano gli arrivi in casa Biella Motor Team. È di questi giorni, infatti, l’accordo tra la scuderia ed il pilota Massimo Lombardi che disputerà la stagione 2021 con le insegne del sodalizio presieduto da Mattia Vescovo. Biellese di Tollegno, classe 1973, Lombardi da oltre una decina d’anni è una presenza fissa delle gare di zona 1, Piemonte e Valle d’Aosta, piazzandosi più volte ai piani alti della classifica. Il suo programma per la stagione che sta iniziando prevede la partecipazione alle gare valide per la Coppa Rally Zona 1 con una performante Volkswagen Polo di classe Rally2 della Pool Racing, struttura alessandrina che fa capo a Paolo Bellingeri. «Sono contento di ricominciare a correre – spiega -. Sarò in gara con una macchina nuova e sono convinto che ci sono tutte le premesse per fare bene». Il programma di Massimo Lombardi prevede quattro appuntamento: Il Rally del Grappolo a San Damiano d’Asti, il Lana a Biella, il Città di Torino ed il Rally del Rubinetto a San Maurizio d’Opaglio (NO) a cui si aggiungerà il Valli Ossolane, in calendario per il 24-25 aprile. Al suo fianco si alterneranno Erika Bologna e Fabrizia Bianchetti.
ITALMOTORMEDIA
GDL

14/04/2021

È L’ORA DEL RALLY TEAM 971 La stagione piemontese dei rally entra nel vivo. Dopo la Ronde del Canavese di fine febbraio… si inizia a fare sul serio con il Rally Team 971, una delle gare più gloriose, arrivata all’edizione numero 47. Si parte domenica alle 8,16 da Settimo Torinese dove i concorrenti faranno ritorno alle 17,39 dopo aver affrontato sei prove speciali. Al seguito della gara moderna il rally riservato alle auto storiche e la prova di regolarità sport. All’appuntamento in terra torinese si presenta in forze la scuderia Biella Motor Team con i suoi piloti e navigatori, decisi a ben figurare. Nel rally per auto moderne il primo a partire è il navigatore Alessandro Rappoldi: con il numero 52 correrà al fianco di Giorgio Costa Salute su una Peugeot 106 Rallye di classe A6. Daniele Alessandro e Luca Biasioli avranno il numero 58: il loro obiettivo è ben figurare in classe Racing Start 2.0 con la loro Renault Clio RS. Appuntamento speciale per i fratelli Samuele e Davide Pochettino, iscritti in classe A0 con una Fiat Seicento Sporting Kit con il numero 85: è il loro esordio assoluto nei rally. L’emozione non mancherà ma non vedono l’ora di prendere il via. Corposa la presenza della Biella Motor Team nel rally storico. I primi a partire, con il numero 204 (gli iscritti hanno i numeri dal 201 in avanti) sono il presidente dell’Automobile Club Biella Andrea Gibello e Lorenzo Pontarollo con la Ford Sierra Cosworth iscritta nel quarto raggruppamento periodo J2. Stesso periodo della Toyota Celica ST 165 numero 207 di Claudio Bergo, presidente onorario della scuderia, ed Eraldo Botto. Contro di loro ci saranno anche Stefano D’Achille e Luca Ferraris (reduce dal Rally di Sanremo valido per il Campionato italiano dello scorso week end) con una Bmw M3 iscritta con il 209. Numero 213 per i novaresi Franco Vasino e Renzo Melani con l’abituale Porsche 911 ST, vettura del secondo raggruppamento periodo H1. Dietro di loro partiranno Luca Valle e Cristiana Bertoglio: la loro Porsche 911 SC appartiene al terzo raggruppamento periodo I. Il numero 218 è stato assegnato alla Fiat Ritmo 75 ( terzo raggruppamento periodo I) su cui il navigatore novarese Luigi Cavagnetto detterà le note a Francesco Grassi.
ITALMOTORMEDIA
GDL

12/04/2021

NOTE POSITIVE A SANREMO Come sempre, il Rally di Sanremo, la gara italiana più famosa e blasonata, non si è smentito. Emozioni intense, lotte appassionanti e l’immancabile meteo ballerino hanno disegnato un’edizione che si ricorderà a lungo. Rally in cui anche la scuderia Biella Motor Team ha voluto essere presente con i suoi piloti e navigatori. La gara del Ponente ligure per le auto moderne era valida per il Campionato italiano mentre quella riservata alle auto storiche oltre che per la classifica tricolore assegnava punti anche per il Campionato europeo. Nel rally moderno, che si è corso tra sabato e domenica, hanno visto l’arrivo, conquistando l’ottavo posto di classe R1, Matteo Ceriali, torinese di Coazze, ed il navigatore biellese Luca Ferraris con la Ford Fiesta R1 iscritta dalla Biella Motor Team e gestita da Ford Racing Italia. Dopo il ritiro nella prima gara stagionale, il Ciocco, volevano vedere l’arrivo ed accumulare esperienza. Entrambi gli obiettivi sono stati raggiunti senza commettere errori, quindi bilancio positivo. È durata pochissimo, invece, la gara della giovane navigatrice Martina Decadenti che correva con Francesco Garosci su una Peugeot 308 di classe N5. Dopo la prima prova di sabato non sono, purtroppo, riusciti a riprendere il via domenica mattina. Nel Rally Sanremo Storico gara complicata per Valter Anziliero ed Anna Berra, al rientro dopo una stagione di pausa. Dopo le prime due speciali del venerdì con la loro Ford Escort RS2000 erano tra i primi venti dell’assoluta e secondi nella loro classe d’appartenenza quando sono stati obbligati a fermarsi per una “toccata” che ha danneggiato la sospensione. Sono tornati in gara sabato mattina per divertirsi e per allenamento, dato che le penalità accumulate erano troppe per pensare alla classifica. Hanno chiuso quindi di classe e nei primi trenta della generale. In gara anche Maurizio Ribaldone e Guido Zanone con la piccola Autobianchi A112 Abarth. Il loro obiettivo era arrivare in fondo e ce l’hanno fatta chiudendo 46esimi vincendo la propria classe.
ITALMOTORMEDIA
GDL

06/04/2021

A SANREMO DA PROTAGONISTI È l’ora del Rally di Sanremo, la gara italiana più famosa e blasonata. Un appuntamento imperdibile per chi ama la specialità, un’occasione unica per affrontare strade che hanno visto sfidarsi fiori di campioni. La scuderia Biella Motor Team ovviamente non può mancare e schiera nel Ponente ligure i suoi piloti e navigatori alla ricerca di un risultato di prestigio. Accanto al rally per auto moderne, valido per il Campionato italiano della specialità, si corre anche quello auto storiche, che assegna punti per il Campionato europeo di categoria oltre che per quello tricolore. Tra le “moderne”, in un elenco iscritti impreziosito dalla presenza di piloti abituali protagonisti del Mondiale come Thierry Neuville, Ott Tanak, Pierre Louis Loubet, Marco Bulacia, Craig Breen e Oliver Solberg, figura anche la giovane navigatrice Martina Decadenti. Con il numero 52 sulle fiancate di una Peugeot 308 di classe N5 correrà al fianco del pilota lombardo, e figlio d’arte, Francesco Garosci, puntando ad ottenere un buon risultato di classe. Il numero 142 è invece quello assegnato alla Ford Fiesta R1 iscritta dalla Biella Motor Team per il torinese Matteo Ceriali e per il navigatore biellese Luca Ferraris. L’obiettivo è, dopo il ritiro al Rally del Ciocco, quello di vedere l’arrivo per accumulare esperienza e raccogliere punti in ottica campionato. La gara prenderà il via nel tardo pomeriggio di sabato e proseguirà domenica dalle 7 in avanti con arrivo finale alle 18,40 dopo otto prove speciali. Nel Rally Sanremo Storico la scuderia guidata da Mattia Vescovo presenta i “coniugi da corsa” Valter Anziliero ed Anna Berra che, dopo una stagione di pausa, tornano più agguerriti che mai con la loro Ford Escort RS2000. Il loro numero di gara è il 30. Con il 93, invece, ci saranno Maurizio Ribaldone e Guido Zanone, decisi a vendere cara la pelle con la piccola Autobianchi A112 Abarth. Il rally storico prevede sei prove speciali che si disputeranno tutte nella giornata di venerdì: il primo concorrente partirà alle 9,30 e farà ritorno a Sanremo alle 17,50.
ITALMOTORMEDIA
GDL

28/03/2021

NUOVI ARRIVI ALLA BIELLA MOTOR TEAM Ancora buone notizie per la scuderia Biella Motor Team ma, per una volta, non arrivano dai campi di gara. O, meglio, non ancora. Nei giorni scorsi, infatti, è diventato ufficiale l’arrivo, tra la schiera dei piloti del sodalizio guidato da Mattia Vescovo, dell’esperto ossolano Stefano Serini che ha un programma 2021 di tutto rispetto. Dice il presidente Vescovo: «Con orgoglio annunciamo l’arrivo nella schiera dei piloti Biella Motor Team di Stefano Serini, che in vent’anni di carriera può vantare anche esperienze in gare iridate. Stefano porterà i nostri colori nella Coppa Rally di Zona 1 sulla bellissima Citroën C3 Rally2 della comasca G.Car, vettura molto competitiva con alte prestazioni che auguriamo portino Stefano ad avere grandi soddisfazioni». Il programma, al momento, prevede almeno tre gare di CRZ che, conoscendolo, Stefano affronterà con il coltello tra i denti- La prima uscita stagionale sarà al Rally del Grappolo, prima gara del campionato, in programma a metà maggio a San Damiano d’Asti dove lo aspetteranno prove impegnative e selettive come da tradizione in questa competizione. Il programma continuerà con il Rally di Alba, gara sempre molto combattuta e ricca di avversari agguerriti, mentre come terza uscita il pilota ossolano sta pensando al Rally della Lana di Biella a luglio ma al momento parlare di gare così lontane nel tempo sembra ancora prematuro. Sicuramente la stagione 2021 per Stefano Serini e la Biella Motor Team sarà molto lunga e impegnativa ma la voglia di fare bene non manca.
ITALMOTORMEDIA
GDL

16/03/2021

CERIALI-FERRARIS PROMOSSI AL CIOCCO Il Rally del Ciocco, prova d’apertura del Campionato italiano rally, doveva essere una gara di studio e di crescita per l’equipaggio della scuderia Biella Motor Team formato da Matteo Ceriali e Luca Ferraris. E così è stato anche se il pilota canavesano ed il navigatore biellese hanno dovuto alzare bandiera bianca proprio nel finale. Un problema tecnico della loro Ford Fiesta Rally 5 li ha fermati sull’ultima prova speciale quando erano già in vista dell’arrivo di Castelnuovo Garfagnana (LU). Ceriali-Ferraris si sono presentati al via della gara toscana con una vettura curata da TH Motorsport, gommata Hankook, e seguita direttamente da Ford Racing, con l’obiettivo di fare esperienza nella massima serie tricolore ed in particolare nel Trofeo CIR R1 dove si trovano a fare i conti con avversari che hanno un’esperienza maggiore in gare difficili e impegnative come quelle del CIR. I portacolori della Biella Motor Team hanno iniziato in maniera prudente andando via via ad alzare il ritmo ed arrivando ad occupare una positiva sesta posizione di classe R1 che è il loro punto di riferimento stagionale. Purtroppo il guaio sull’ultima prova speciale ha vanificato gli sforzi di Ceriali-Ferraris che, comunque, guardano con fiducia al futuro.
ITALMOTORMEDIA
GDL

08/03/2021

LA SCUDERIA AL VIA DEL CAMPIONATO ITALIANO ASSOLUTO Non sono finite le belle notizie in questo primo scorcio della stagione 2021 per la scuderia Biella Motor Team, che da più di due decenni è una delle più importanti realtà del motorismo piemontese e nazionale. Domenica scorsa è arrivata a Varese la vittoria nella classifica per scuderie nel rally per auto storiche, un risultato che mette in luce la compattezza e la competitività degli equipaggi del sodalizio piemontese mentre oggi è arrivata l’ufficialità di un progetto del quale si sono gettate le base nelle ultime settimane: la Biella Motor Team sarà al via del CIR, Campionato Italiano Rally, la massima competizione nazionale. A tenere alti i colori della scuderia capitata da Mattia Vescovo saranno il ventunenne pilota torinese Matteo Ceriali ed il navigatore biellese, nonché vice presidente della BMT, Luca Ferraris. Sotto l’ala di Ford Racing, realtà che da alcune anni è il riferimento per le attività sportive del marchio dell’ovale blu nella nostra penisola, l’equipaggio Ceriali-Ferraris porterà in gara una Ford Fiesta Rally5 con gomme Hankook curata da TH Motorsport con cui cercherà di farsi valere nella lotta per la classifica del Trofeo CIR R1 già a partire dal Rally del Ciocco in programma in Toscana il prossimo fine settimana. «Dopo il debutto nel 2018, nelle due seguenti stagioni non ho corso moltissimo, ma questa prima annata tricolore è parte del cammino di crescita. Per il momento non mi sono posto obbiettivi, imperativo non commettere errori, finire le gare ed imparare il più possibile visti gli sforzi di Ford Racing e ERTS Hankook. Nei giorni passati ho avuto una prima presa di contatto con la vettura che mi ha piacevolmente sorpreso, i prima passi li avevo mossi proprio su una R1, ma la Ford Fiesta Rally5 è una generazione avanti» dice Ceriali. La Ford Fiesta, elaborata secondo le specifiche della classe Rally5, è pensata per chi vuole intraprendere una carriera nei rally. Basata sulla Ford Fiesta ST-Line stradale, è stata profondamente rivista rivista dal team M-Sport che schiera le Fiesta WRC Plus nel Mondiale. La macchina dispone di un motore Ford EcoBoost turbocompresso di 999 cc, capace di sviluppare 150 CV e 200 Nm di coppia. Monta alberi di trasmissione più robusti per gestire meglio l’erogazione della maggiore potenza e adotta un cambio sequenziale Sadev a cinque rapporti.
ITALMOTORMEDIA
GDL

02/03/2022

VITTORIA A VARESE Inizia con il piede giusto la stagione 2021 della scuderia Biella Motor Team e la presidenza di Mattia Vescovo. Domenica 28 febbraio il sodalizio piemontese è tornata da Varese, dove si è corso il rally storico denominato Rievocazione storica Rally Aci Varese, con la coppa riservata ai vincitori della classifica per scuderie. Un risultato che premia la prestazione complessiva dei piloti della Biella Motor Team dato che si tiene conto dei risultati ottenuti dai migliori tre equipaggi di ogni scuderia. Al traguardo, dopo le cinque prove speciali, i migliori sono stati i novaresi Franco Vasino e Renzo Melani che hanno portato la loro Porsche 911 al nono posto assoluto conquistando la piazza d’onore nel secondo raggruppamento. In questa classifica seguono i compagni di colori Valter Anziliero ed Anna Berra, Ford Escort MKII, che hanno chiuso il loro ritorno alle gare, dopo oltre un anno di stop, con un dodicesimo posto assoluto che avrebbe anche potuto essere migliore se non fossero stati rallentati da qualche problema. Subito dietro di loro nella generale troviamo Claudio Bergo e Luca Ferraris con la Toyota Celica ST165 che possono recriminare per un problema al cambio nelle fasi iniziali. Per loro qualche buon tempo nelle successive prove speciali ed il quarto posto nel quarto raggruppamento. All’arrivo, ventesimi, anche Maurizio Ribaldone e Guido Zanone con la piccola Autobianchi A112 Abarth, undicesimi nel terzo raggruppamento. All’appuntamento lombardo erano presenti anche due navigatori della scuderia biellese: Massimo Soffritti, affiancato al pilota biellese Claudio Azzari, ha concluso sedicesimo con la Porsche 911, ottavo nel terzo raggruppamento. Raggruppamento in cui, tredicesimo, è arrivato Luigi Cavagnetto. Assieme a Francesco Grassi su una Fiat Ritmo 75, ha finito al ventiduesimo posto della generale. Poca fortuna, invece, alla Ronde del Canavese per auto moderne che si è svolta in contemporanea con l’appuntamento di Varese a Rivarolo (TO). La Biella Motor Team era presente con il navigatore Alessandro Rappoldi che navigava Massimo Novero su una Ford Fiesta R2B ma la loro gara è terminata già sulla prima prova della giornata.
ITALMOTORMEDIA
GDL

23/02/2022

SI RIPARTE SU DUE FRONTI Come accade da tempo, la seconda metà di febbraio segna l’inizio dell’attività rallistica in Italia e la scuderia Biella Motor Team, guidata dal neo presidente Mattia Vescovo, è pronta ai nastri di partenza. Nel fine settimana del 27-28 febbraio la scuderia piemontese sarà impegnata su due fronti. Per quanto riguarda i rally moderni si corre la Ronde del Canavese mentre gli appassionati di rally storici saranno al via della Rievocazione storica Rally Aci Varese. La Ronde del Canavese si svolgerà nella giornata di domenica con partenza ed arrivo a Rivarolo (TO). Gli equipaggi in gara affronteranno per quattro volte la stessa prova speciale. La Biella Motor Team sarà presente con due suoi navigatori: il primo a partire, con il numero 38, è Luca Pieri che affiancherà il torinese Filippo Serena su una Peugeot 208 Rally4 mentre con il 51 è iscritto Alessandro Rappoldi che navigherà Massimo Novero su una Ford Fiesta R2B. A Varese, per il rally storico che segue il Rally dei Laghi riservato alle moderne, la Biella Motor Team schiera quattro equipaggi. Con la loro Ford Escort Mk2, con cui si sono ben comportati nel Campionato italiano negli anni passati, si presentano Valter Anziliero ed Anna Berra mentre Claudio Bergo si affida alla sua Toyota Celica St165 che dividerà con Luca Ferraris. Franco Vasino e Renzo Melani hanno scelto di essere presenti con una Porsche 911 S mentre Maurizio Ribaldone e Guido Zanone hanno optato per una Autobianchi A112 Abarth. La gara partirà in coda al rally per auto moderne: il via sarà dato da Caravate (VA) alle 7,01 con arrivo a Schiranna (VA) dalle 16,41. In mezzo sono previste cinque prove: la “Alpe Valganna” da ripetere tre volte e la “Sette Termini” che verrà affrontata due volte.
ITALMOTORMEDIA
GDL

11/02/2022

MATTIA VESCOVO NUOVO PRESIDENTE Anno nuovo e tante novità per la scuderia Biella Motor Team, da oltre vent’anni una delle più importanti realtà del motorismo piemontese e nazionale. La riunione del consiglio, in videoconferenza, dello scorso 30 gennaio ha segnato il passaggio di consegne al vertice del sodalizio biellese: Vittorio Gremmo, dopo tanti anni spesi con passione per la scuderia, ha lasciato la presidenza a Mattia Vescovo. Biellese, ha da poco compiuto 46 anni ed ha iniziato a correre come pilota nel 1998 disputando, negli anni diversi rally regionali. «Sono molto fiero e onorato – sottolinea Vescovo - di questa nomina. Succedere a due nomi importanti del rallysmo biellese come Claudio Bergo, fondatore della scuderia, e Vittorio Gremmo mi dà una grande spinta per fare bene. Ho avuto questa passione fin dall’età di 5-6 anni quando mio padre mi portava a vedere il Rally della Lana. Nel 1998, al 1° Rally delle Valli Biellesi, il mio “battesimo” con una Opel Corsa GSi in classe N2. Da lì in poi ho fatto un po’ tutti i rally della nostra zona fino ad arrivare a oggi con questa carica importante e difficile, ma so che posso contare su Claudio e Vittorio che mi staranno sempre vicini come presidenti onorari, oltre che su un fantastico gruppo sia di consiglieri che semplici tesserati». Stefano Scardoni è stato riconfermato vice presidente che sarà affiancato da un nuovo vice, il navigatore Luca Ferraris che ricoprirà anche la carica di cassiere. Segretaria sarà Emanuela Vagli. Il settore rally storici vede come responsabili Claudio Bergo, Eraldo Botto e Diego Pontarollo mentre i rally moderni faranno capo a Luca Ferraris, Stefano Scardoni ed al presidente Mattia Vescovo. Il settore regolarità sarà affidato a Eraldo Botto e Massimo Ruffino mentre Mauro Coda, Wilmer Ramella e Vittorio Gremmo si occuperanno di hospitality in campo gara e servizi vari. Responsabile social e digitale è Massimiliano Devivo. «Abbiamo organizzato – aggiunge Vescovo - un Campionato di scuderia in cui sono previsti premi in denaro per chi si classifica tra i primi tre della propria classe, o raggruppamento per le gare storiche, di appartenenza. Abbiamo pensato a questa formula per premiare anche chi fa una sola gara ottenendo un buon risultato e non può, per vari motivi, disputare una stagione completa». Durante il consiglio in teleconferenza, si è parlato anche del tesseramento, aperto a tutti: in considerazione delle difficoltà del periodo, la Biella Motor Team ha deciso di abbassare la quote di iscrizione per i piloti e offrire la tessera gratuita ai sostenitori della scuderia.
ITALMOTORMEDIA
GDL